Quantcast

Asti, libri protagonisti sabato a FuoriLuogo

Doppio appuntamento con l'editoria indipendente piemontese e Renata Sorba

Doppio appuntamento sabato 18 settembre a Fuoriluogo Asti.

Alle 16, all’interno, avrà luogo la quarta tappa per l’Independent Grand Tour, ideato dal team di Hangar del Libro (progetto di Regione Piemonte) e dal Salone Internazionale del Libro di Torino per raccontare l’editoria indipendente e cominciare a far scoprire le prime novità della prossima edizione del Salone (14-18 ottobre 2021).

Il viaggio tra i libri made in Piemonte si ferma a Asti, presso FuoriLuogo (via Govone 15), con cinque editori indipendenti piemontesi, i loro autori e gli organizzatori del Salone del Libro, per un appuntamento organizzato in collaborazione con FuoriLuogo Asti e la Fondazione Biblioteca Astense “Giorgio Faletti”. Porterà i suoi saluti il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.
I cinque autori avranno 10 minuti ciascuno per raccontare il proprio libro: Fusta Editore (di Saluzzo) racconterà “Pedalando fra le aquile” di Giovanni Panzera e Ermanno Giraudo; Impremix (di Torino) porterà “Amore… ti farò morire” di Elena Gherra; LAReditore (di Perosa Argentina) proporrà “Aleramici” di Alberto Busca; Neos Edizioni (di Torino) illustrerà “Spirito d’estate. Storie di collina” di AA.VV. a cura di Riccardo Marchina; Voglino Editrice (di Torino) presenterà “Cieli su Torino – Una città raccontata dai maggiori scrittori contemporanei” di AA. VV. a cura di Renzo Sicco.

Alle 17.30, all’esterno, ospite sarà Renata Sorba che presenterà il suo ultimo libro “Io vivo…e tu?” (Letteratura Alternativa) dialogando insieme alla presidente della Fondazione Biblioteca Astense Roberta Bellesini, che ne ha scritto la prefazione. Il ricavato dalla vendita del libro sarà interamente devoluto a sostegno della nuova raccolta fondi promossa dall’associazione presieduta da Renata Sorba, Apri Asti, mai ferma neanche nel periodo di massime restrizione grazie alle piattaforme digitali. “Adottiamo una dattilobraille” è nata a seguito di un corso di lettura e scrittura Braille per insegnanti, e si occuperà di acquistare questa speciale macchina da scrivere da destinarsi ad istituti e studenti bisognosi.

“Una giornata in cui il vero protagonista sarà il libro e chi per il libro investe cosi tanto tempo e cosi tante risorse – commenta Riccardo Crisci, presidente di Associazione Fuoriluogo – L’importanza dei soggetti istituzionali coinvolti dimostra quanto si faccia in Piemonte per la sua valorizzazione e per stimolare alla lettura. Ci tengo infine a ringraziare Renata Sorba, una persona da cui c’è sempre da imparare, e che anche in pandemia si è rimboccata le maniche continuando ad ideare, progettare, inventare e soprattutto tenere coinvolta e unita la comunità che ruota intorno all’associazione Apri Asti. Accorrete a comprare il suo libro ovunque sarà possibile, perchè oltre ad una bella storia da leggere servirà a comprare uno strumento fondamentale per tante persone, e soprattutto studenti ipovedenti o non vedenti.”