Quantcast

A Villanova d’Asti un festival dedicato alla poesia e ai prodotti tipici

Appuntamento a Villanova d’Asti, domenica 19 settembre in piazza Supponito, con il Piccolo Festival della Poesia, dei libri e dei prodotti tipici.

L’iniziativa è organizzata dalla Pro Loco di Villanova D’Asti in collaborazione con il Comune ed è coordinata dal poeta Max Ponte che coinvolge poeti, musicisti, studiosi, case editrici, produttori locali, associazioni e vari soggetti del mondo culturale. “Si tratta della prima edizione – afferma Ponte – sviluppata grazie alla disponibilità di Pro Loco e Comune, Villanova avrà così un evento tutto dedicato alla poesia, ai libri e ai prodotti tipici che unisce il nostro territorio al resto d’Italia. La produzione culturale è più che mai fondamentale per il nostro futuro”

Il Festival poetico durerà tutta la giornata. Si inizia alle 10 con l’Atelier di poesia co gli studenti, un’esperienza di creazione e conoscenza poetica in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Villanova D’Asti, # digitalbiblioagorà, Camminare Lentamente, Versi Appesi. Incontro gratuito per i più giovani con poeti e insegnanti, adesioni al 3347410978

Si continua alle 15 con l’Apertura Spazio Libri e prodotti tipici con le case editrici: Puntoacapo Editrice (Pasturana); Edizioni Effetto (Vercelli); Pathos Edizioni (Torino); La Strada per Babilonia (Milano); Giangiacomo Della Porta Editore (Moncalieri); Edizioni Joker (Novi Ligure) e con altre realtà editoriali. CI saranno anche l’Ape Rossa/libreria di “Pagine Erranti”, lo stand della Pro Loco “Amici dei Savi” dedicato alla borgata, alla sua storia e ai suoi prodotti. Ci saranno infine prodotti tipici e di artigianato del territorio astigiano e la bottega del legno del Maestro Dinicolantonio.

Alle 17 spettacolo-incontro dedicato alla cultura dell’Astigiano e del Piemonte con la compagnia teatrale “MiTiChieleCullì”; la partecipazione del Maestro e Direttore d’orchestra Sergio Delmastro, le note dei clarinetti della Filarmonica Comunale (diretta dal Maestro Giovanni Gamba). Seguirà la premiazione dei lavori degli studenti e ricordo di Felicita Chiambretti. Parteciperanno lo studioso Paulin Siròt di “Arte ci pare”- Companìa për la difusion ëd la coltura piemontèisa, il poeta Sergio Donna e le sue poesie in piemontese, il poeta Andrea Laiolo e il suo lavoro su Vittorio Alfieri, Donatella Gnetti (Direttrice della Biblioteca Astense), con Davide Palazzetti e il progetto “Faro Astesana”, Riccardo Crisci (Centro Culturale FuoriLuogo – Asti) e Paolo Tessiore (Camminare Lentamente).

Alle 19 “A tavola col teatro. La cena tradizionale della Pro Loco” su prenotazione con menù fisso a 20 euro al 3343815712 (Maria Anna Butera). La cena sarà accompagnata dallo spettacolo di Margherita Amerio “Bonèt and marmalade”, Compagnia Gruppo Artistico “Il Dusio d’Oro”, attori Margherita Amerio, Gianluigi Marello

La giornata si concluderà alle 21 con Poeti in scena. Voci della poesia italiana contemporanea. Apertura dei “Poeticanti”: Paolo Provasi (musicista e voce), Roberta Turconi (attrice) e intervista agli editori presenti al festival. I poeti in scena saranno: Valentino Fossati (Chieri), Alfredo Rienzi (Torino), Paola Casulli (Casale Monferrato), Alessandra Corbetta (Como), Valentina Colonna (Torino), Silvia Rosa (Torino), Giovanni Fierro (Gorizia), Lorenzo Allegrini (Milano), Roberto Chiodo (Terzo), Antonio Nazzaro (Trento), Valerio Vigliaturo (Chieri), Alice Fasano (Chieri), Damiano Osella (Torino), Cetty di Forti (Torino), Giuseppe Iozza (Torino) con una lettura in memoria di Ivan Fassio, Rosita Panetta e Doriana De Vecchi (Progetto VERSI APPESI – Torino), Marinella Tenaglia (La Notte degli Insonni, Torino) e altri protagonisti. Coordina l’incontro con Max Ponte la giornalista Luisa Cozzi (Poetando/Rete 55 – Varese).

In mostra nell’atrio di Palazzo Richetta “Una storia poetica”, la vita delle sorelle Bazzano attraverso le cartoline d’epoca a cura di Giorgio Bonino. In occasione dell’evento i luoghi culturali villanovesi osseveranno il seguente orario: Confraternita dei Batù (16-20); Museo Palazzo Richetta (16-19); Biblioteca (19-20).

Ingresso libero con green pass fino ad esaurimento posti.