Quantcast

Tappa ad Alba del festival di circo contemporaneo “Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival”

“Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival”, il più importante Festival di circo contemporaneo del Piemonte, fa tappa ad Alba da mercoledì 4 a domenica 8 agosto.

Cuore della manifestazione sarà il cortile della Maddalena che ospiterà lo chapiteau, il suggestivo tendone della compagnia “Teatro nelle foglie”. Sono in programma laboratori al mattino e spettacoli al pomeriggio e alla sera, per un’immersione totale nel mondo del circo e dei suoi artisti.

“The Times They Are A-Changin” è il tema di questa 15ª edizione della manifestazione che gira il Piemonte con la formula “on the road”, con oltre 170 spettacoli di circo contemporaneo, danza, teatro, musica, laboratori, installazioni video e performance. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione IdeAgorà con la direzione artistica di Fabrizio Gavosto.

Info e prenotazioni su www.festivalmirabilia.it

IL PROGRAMM

Mercoledì 4 agosto – ore 21.30 – Arena Guido Sacerdote

Let’s Twist Again – compagnia The Black Blues Brothers

Giovedì 5 agosto – ore 21.30 – Chapiteau Cortile della Maddalena

Kairos – compagnia Teatro nelle Foglie

Venerdì 6 agosto – · ore 21.30 – Chapiteau Cortile della Maddalena

Kairos – compagnia Teatro nelle Foglie

Sabato 7 agosto – ore 10.00-13.00 e 15.00-21.00 – Cortile della Maddalena

Il Paese dei Balocchi, installazioni per bambini – compagnia Microcirco

ore 10.00 – Cortile Della Maddalena

Street Japanese Lab – compagnia Micromundi

· ore 11.30 – Cortile Della Maddalena
Laboratorio di Percussioni – compagnia Drum Theatre

· ore 16.00 – Cortile Della Maddalena

Street Japanese Lab – compagnia Micromundi

· ore 17.00 – Centro storico

Come angeli nel cielo (apparizioni), performance urbana – compagnia Silence Teatro

· ore 17.00 – Cortile della Maddalena

Bingo Horror Show con Bingo, teatro di strada

· ore 18.30 – Centro storico

Come angeli nel cielo (apparizioni), performance urbana – compagnia Silence Teatro

· ore 18.30 – Cortile della Maddalena

Il Teatro Viaggiante, teatro di strada – compagnia La Famiglia Mirabella

· ore 21.30 – Chapiteau Cortile della Maddalena

Kairos – compagnia Teatro nelle Foglie

· ore 21.30 – centro storico

Come angeli nel cielo (apparizioni), performance urbana – compagnia Silence Teatro

Domenica 8 agosto

· ore 10.00-13.00 e 15.00-21.00 – Cortile della Maddalena

Il Paese dei Balocchi, installazione per bambini – compagnia Microcirco

· ore 10.00 – Cortile della Maddalena

Street Japanese Lab – compagnia Micromundi

· ore 15.00 – Cortile della Maddalena

Laboratorio di Giocoleria con Bingo

· ore 16.00 – Cortile della Maddalena

Street Japanese Lab – compagnia Micromundi

· ore 8 agosto 18.30 – Cortile della Maddalena

Fiabirilli, teatro urbano – compagnia Claudio & Consuelo

· ore 21.00 – Chapiteau Cortile della Maddalena

Kairos – compagnia Teatro nelle Foglie

Let’s Twist Again

In una fumosa sala d’aspetto di una stazione ferroviaria cinque uomini, per ingannare l’attesa, ascoltano twist e rock’n’roll da un juke-box d’epoca e si scatenano in acrobazie incredibili, che sfruttano tutto ciò che li circonda per numeri mozzafiato: i tavoli, le sedie… anche i passaggi a livello! Uno spettacolo acrobatico comico musicale, con una colonna sonora indimenticabile (da Glenn Miller a Keith Emerson, da Chubby Checker a Elvis Presley, passando per Aretha Franklin) che accompagna un repertorio dinamico e divertente fatto di piramidi, salti mortali, esercizi con la corda e molto altro!

Il tendone appare dal nulla e al suo interno prende vita la magia. Kairos è un progetto di circo contemporaneo multidisciplinare, accompagnato dalla musica dal vivo, che ci conduce in una dimensione onirica fatta di cordami, emozioni e scenografie sorprendenti. Muovendosi tra clessidre, orologi, pendoli e lancette, pianoforti e rottami, i personaggi entrano in un tempo-spazio in cui la fantasia può esprimersi liberamente e viaggiare come un veliero su un mare lontano.

Laboratori per tutta la famiglia con Street Japanese Lab di Micromundi che propone il Suminigashi, una tecnica decorativa giapponese dove forme astratte prendono vita sull’acqua, per poi trasferirsi definitivamente sulla carta. Si giocherà anche con un’altra tecnica sull’acqua realizzata con i gessetti. Il laboratorio prevede la creazione di macchie di colore che saranno la base per un secondo gioco con i contorni che farà emergere altre divertenti figure.

Il Paese dei Balocchi, una deliziosa Giostrina Retrò a soli 4 posti, una vera e propria opera d’arte che riproduce in piccolo “La Giostra di Cesenatico” del racconto di Gianni Rodari. E ancora un grande Cavallo di Legno da cui essere trainati, Bolle di Sapone Giganti, il Tiro ai Barattoli e la Pesca delle Ochette per misurare la propria destrezza e il laboratorio artistico Giracolore per dipingere in libertà. Per gli appassionati di musica meccanica un Piano Melodico Giovanni Racca del 1870 e un organetto a manovella fine ‘800.

Laboratorio di percussioni di Drum Theatre, una performance ideata da Sergio Cherubin, artista e batterista che lavora da 20 anni nel campo del sociale. Attraverso il teatro, la clownerie e le frequenze della batteria entra in mondi lontani e lontani. Il suo talento interagisce in simbiosi con gruppi di “diversamente uguali”… Così accade che ritmo e diversità ruotino in simbiosi all’interno di un ingranaggio perfetto, generando uno strumento di inclusione preziosissimo per tutti, che trafigge, emoziona, educa, trascina e coinvolge incontro dopo incontro.

Silence Teatro, sospinti da una brezza misteriosa, appaiono all’improvviso nella via, dotati di candide ali, attraversano piazze e strade sollevando mulinelli di emozioni e scaglie di ricordi. In silenzio prendono possesso della città e raggiungono postazioni elevate: un arco, una finestra, un terrazzo, una scala, un torrione… La festa può iniziare.

Bingo Horror Show, sul tema della paura, quanto mai attuale, trattato con leggerezza e fresca comicità in un mix di magia, giocoleria e clownerie estrema. Bingo, uno “strano tipo” vestito elegantemente di rosso e nero, tenterà di spaventarvi in ogni modo: con giochi di prestigio esplosivi, strani oggetti volanti e diavolerie tecnologiche, ma riuscirà solo a suscitare sane e positive risate. Non abbiate paura… potrebbe sempre andare peggio!

Teatro Viaggiante con la Famiglia Mirabella una versione contemporanea del circo d’altri tempi, ma che ha origine nel teatro di strada del XX secolo. Energia, giocoleria, mimo, equilibrismi, danza, teatro, musica: ecco le componenti di questo evento unico. In piazza, là dove no ad un attimo prima non c’era nulla, compaiono improvvisamente una bici olandese a tre ruote, monocicli di diverse misure, birilli, palline, musica e cinque personaggi dai vestiti sgargianti, cappelli e gilet: sono Edoardo Mirabella, Elisabetta Cavana e i loro figli, Martin, Matilde e Mael.

Fiabirilli. Storielle, musiche dal vivo e svariati attrezzi da giocoliere sono le basi tecniche di uno spettacolo dal ritmo incalzante, costruito su due figure clownesche: lei confusionaria e chiacchierona, lui irascibile e ingenuo, la vogliono vinta tutti e due e così discutono e litigano senza posa. Alla fine si scalda anche il pubblico e sicuramente i bambini diranno la loro. Due personaggi costantemente in lotta ma quasi con tenerezza, perché il loro contrasto viene come temperato dalla vena poetica di entrambi e dalla sincronia con cui eseguono i loro numeri, dove l’armonia della giocoleria dà alla clownerie quel carattere di irrealtà che neutralizza e ridicolizzale peggiori minacce.