Quantcast

Si è riunito ad Asti il tavolo per lo sviluppo dedicato alla sicurezza

Come richiesto da CGIL, CISL e UIL in occasione della manifestazione tenutasi ad Asti il 20 maggio dal titolo “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”, il Sindaco di Asti, Maurizio Rasero, ha convocato il tavolo provinciale per lo Sviluppo sul tema della Sicurezza.
L’incontro, tenutosi mercoledì 30 giugno 2021 presso i locali di ASTISS, ha visto, oltre alla presenza Sindaco di Asti ed a CGIL, CISL e UIL, la partecipazione di diverse associazioni datoriali ed enti istituzionali.

Dopo il saluto iniziale del Sindaco Rasero è intervenuto Luca Quagliotti della CGIL che ha illustrato le ragioni della richiesta ed ha avanzato, a nome delle OO.SS., la proposta di un confronto aperto al fine di condividere azioni concrete per cercare di arginare la piaga degli infortuni nei luoghi di lavoro nella Provincia di Asti. Sono poi intervenuti Andrea Amalberto dell’Unione Industriale di Asti e Fausto Cantore dei consulenti di Asti della Confcommercio, che hanno dato la loro disponibilità a partecipare alla costruzione di uno o più percorsi al fine di aumentare la sicurezza nei posti di lavoro purché vengano messe in atto azioni concrete e non si tratti solo di un tavolo “teorico”.

Successivamente sono intervenuti Anna Veronica Supino dell’Ispettorato del Lavoro Asti – Alessandria, Mauro Bonifaci a nome dello Spresal dell’ASL AT e Cristina Romagnoli a nome dell’Inail Asti – Alessandria che si sono resi disponibili a partecipare al tavolo in un’ottica di fattiva collaborazione.
L’ultimo intervento è stato di Stefano Calella della CISL che ha ringraziato il Sindaco per la convocazione del tavolo e tutti i partecipanti. Successivamente ha riassunto gli obbiettivi della giornata e chiesto la riconvocazione di un tavolo con tutti i componenti del tavolo dello sviluppo. Il Sindaco di Asti ha accolto la proposta ed assunto i temi di discussione, dando la disponibilità a riconvocare il tavolo entro il mese di Luglio.