Quantcast

Scambi turistici tra Monferrato e Sicilia grazie al gemellaggio tra Moncalvo e Patti

Sono stati presentati nei gorni scorsi gli scambi turistici tra il Monferrato e la Sicilia, a cura dell’operatore turistico Gabriella Martinelli sulla scia del gemellaggio tra le città di Moncalvo e di Patti.

Le due città hanno infatti recentemente siglato un protocollo d’intesa e un patto strategico che prevede, tra le altre cose, l’aumento delle presenze turistiche sui due territori sulla base delle comuni radici storiche e sulle eccellenze enogastronomiche che sia Moncalvo che Patti possono vantare. Sulla base di questo punto di partenza i professionisti del settore, di cui l’iniziativa di Martinelli è un perfetto esempio, possono avviare le loro proposte commerciali.
Il viaggio dei monferrini a Patti e nelle zone circostanti è previsto a metà settembre, mentre quello dei siciliani a Moncalvo per il mese del tartufo alla fine di ottobre.

Il viaggio in Sicilia di settembre per cui Martinelli collaborerà con Patrizia Di Dio e la sua azienda Sicily by Sicily di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) durerà otto giorni e sette notti, si partirà in pullman da Moncalvo per raggiungere l’aeroporto di Torino Caselle e atterrare quindi a Catania Fontanarossa.

Il programma prevede due notti a Catania e cinque notti a Patti in alberghi 4 stelle con trattamento di mezza pensione dove nel corso dei giorni verranno effettuate una serie di escursioni e visite che permetteranno di visitare alcuni dei luoghi di maggior interesse della zona:
1° giorno – arrivo a Catania e giro orientativo con guida della città con passeggiata a piedi per il centro storico
2° giorno – escursione di un’intera giornata con guida per raggiungere l’Etna fino al Rifugio Sapienza con sosta di circa 2h.30 durante la quale si avrà la possibilità di effettuare l’escursione (facoltativa) in funivia e successivamente per chi lo desidera possibilità di proseguire con mezzo fuoristrada per la visita ai crateri con guida vulcanologica. Nel pomeriggio rientro a Catania con sosta ad Acitrezza, cittadina dove Giovanni Verga ambientò i Malavoglia, che con i suoi faraglioni caratterizza la Riviera dei Ciclopi.
3° giorno – partenza alla volta di Patti, durante il percorso verrà effettuata una sosta di qualche ora per visitare liberamente la splendida città di Taormina meta ambita da turisti provenienti da tutto il mondo.
Arrivo quindi a Patti nel primo pomeriggio dove i clienti avranno tempo per cominciare a visitare la città di Patti e il suo centro storico arricchito da bei palazzi e monumenti. Qui si potrà visitare la Cattedrale di San Bartolomeo risalente al 1094 simbolo di questo legame aleramico dove è sepolta la regina Adelasia del Vasto discendente della nobile casata feudale degli Aleramici insediati nei territori tra il Piemonte, Liguria e Monferrato
4° giorno – escursione di un’intera giornata con guida per la visita del bellissimo borgo marinaro di Cefalù. Nel pomeriggio proseguimento per Santo Stefano di Camastra dove si avrà il tempo di visitare le numerose botteghe dei maestri ceramisti.
5° giorno – escursione di un’intera giornata con guida per le isole Eolie dove avremo modo di visitare in modo più approfondito l’isola di Salina, definita l’isola verde per la sua varietà di coltivazioni. Successivamente proseguiremo per Lipari la più grande delle sette isole che compongono l’arcipelago delle Eolie.
6° giorno – escursione di un’intera giornata con guida per la visita dell’Altopiano dell’Argimusco, un sito naturale a 1.200 m slm di rara bellezza costituito da rocce dalle forme bizzarre. Da qui lo sguardo spazia a 360° a sud l’Etna, a nord le isole Eolie in un contesto di grande fascino e mistero. Proseguiremo poi per la Riserva del bosco di Malabotta la più antica di Sicilia per effettuare una passeggiata trekking di facile percorrenza di circa 3 km per ammirare i Patriarchi, esemplari centenari di roverella il cui grande diametro del fusto e le mostruose forme dei rami hanno fatto sì che nel tempo fosse definito come il bosco magico o incantato. All’ora di pranzo si effettuerà un pic-nic lunch immersi nella natura dove verrà servita una grande varietà di prodotti tipici locali. Al rientro sosta a Montalbano Elicona vincitore del borgo più bello d’Italia nel 2015.
7° giorno – escursione di un’intera giornata con guida alla vicina Tindari con visita al bellissimo Santuario della Madonna nera a strapiombo sul mare, da sempre meta di pellegrinaggio. Da qui è possibile godere di una vista mozzafiato su tutta la costa e sui sottostanti laghetti di Marinello, area marina protetta dello stesso comune di Patti. Proseguimento quindi per l’antica Abakainon, l’attuale Tripi luogo che ospita i ruderi dell’antico castello. Visita al Museo archeologico e alla zona archeologica di contrada Casale.
La sera cena di saluti presso un delizioso e caratteristico ristorante affacciato sul mare sulla marina di Patti.

“Quando ho visto questa interessante politica dei comuni di Patti e Moncalvo ho subito visto due territori straordinari che si incontravano e ho deciso di partecipare a questo percorso di riscoperta – commenta Gabriella Martinelli –Ritengo che ci sia molto da scoprire sia nel Monferrato sia nella Sicilia e sono molto fiduciosa sulle adesioni”

“Questo progetto si inscrive alla perfezione negli accordi tra le nostre due città. Creare nuove presenze turistiche a Moncalvo e a Patti significa far crescere la nostra economia e creare nuove opportunità per il nostro commercio, per le strutture ricettive e per le nostre eccellenze” dichiara Andrea Giroldo cui fanno eco Mauro Aquino e Cesare Messina: “Complimenti a Gabriella e Patrizia, stiamo costruendo qualcosa da zero ed è molto promettente. Vi aspettiamo in Sicilia per farvi scoprire le nostre bellezze, i nostri prodotti, le isole minori e tanto altro”.

Per informazioni e prenotazioni potrete contattare Gabriella Martinelli scrivendo al seguente indirizzo e-mail: gabriella.martinelli.tc@gmail.com oppure telefonando al 375/7127722

Di seguito la locandina del viaggio in Sicilia

locandina viaggio in sicilia