Quantcast

L’Associazione Memoria Viva di Canelli protagonista di un progetto regionale per l’educazione costituzionale

In un tempo segnato da tanti cambiamenti culturali e sociali, in una società molto diversificata, diventa sempre più necessario comprendere quali sono gli elementi unificanti della convivenza civile. E ciò vale a maggior ragione per le nuove generazioni, che si trovano ad affrontare una realtà complessa, sovente senza strumenti di giudizio e valori di riferimento. Per questo, da tempo, si sente l’esigenza di sviluppare nelle scuole l’educazione civica, che proprio da quest’anno è entrata nell’attività scolastica ordinaria. A sostegno di questo insegnamento, viene un’iniziativa di formazione rivolta ai docenti e agli studenti delle scuole superiori della regione, proposta dal Centro “Giorgio Catti” di Torino, in collaborazione con l’Azione Cattolica del Piemonte e Valle d’Aosta e l’Associazione Memoria Viva di Canelli.

Il progetto, con il patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte-Comitato “Resistenza e Costituzione” e la promozione dell’Ufficio Scolastico Regionale, si propone di fornire una serie di riferimenti culturali e di proposte didattiche ai docenti per il lavoro nelle scuole. Il progetto prevede due sezioni: nella prima sono proposti alcuni approfondimenti giuridicostoriografici sulla Costituzione Repubblicana, curati da esperti docenti dell’Università degli Studi di Torino: i professori Walter Crivellin (Storia del Pensiero Politico), Anna Maria Poggi (Diritto Costituzionale), Michele Rosboch (Storia del Diritto Medievale e Moderno), Rosa Maria Parrinello (Storia delle Religioni).

progetto per l’educazione costituzionale memoria viva canelli

La seconda sezione presenta una serie di approfondimenti e materiali didattici di educazione costituzionale per la formazione culturale di docenti e studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado, coordinati dal prof. Vittorio Rapetti (docente di Lettere, ricercatore di Storia contemporanea) con un gruppo di docenti esperti di scuola primaria e secondaria: Valeria Borgatta, docente di diritto ed economia nella scuola secondaria di 2° Ist. Tecnico, Elena Capra, docente di Scienze sociali nella scuola secondaria di 2°, Ornella Domanda, docente di Matematica nella scuola secondaria di 2° Ist. professionali per l’utilizzo didattico con gli studenti della piattaforma digitale, Marta Parodi, docente di Lettere nella scuola secondaria di 1°, Patrizia Piana, docente di Lettere nella scuola secondaria di 2°, Liceo Classico, Claudia Poggio, docente di scuola primaria, Vittorio Rapetti, docente di Storia nella scuola secondaria di 2°, coordinatore del progetto, A.Maria Tibaldi, docente di scuola primaria, pedagogista.

Sono inoltre previsti gli interventi del prof. G.Carlo Merlo, docente di religione nella scuola secondaria, e della prof.ssa Annamaria Tosti, docente di Lettere nella scuola secondaria di 1° Il percorso è articolato in moduli tematici relativi ai principi fondamentali della Costituzione, in prospettiva storica e pedagogica. Tutte le lezioni saranno presentate in forma digitale sul sito web del Centro Studi Giorgio Catti (http://www.centrostudicatti.it/ dove è già presentato il progetto dettagliato) e verranno segnalate sulla piattaforma istituzionale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte. Sul sito del Centro Catti è registrata inoltre la presentazione del progetto, svoltasi a Torino il 9 giugno, con la partecipazione dei referenti del progetto e del dott. Blazina dell’Ufficio Scolastico Regionale. Le scuole possono aderire al progetto e accedendo gratuitamente alle lezioni digitali, segnalando la propria adesione al Centro Catti. E’ inoltre a disposizione una mostra didattica sulla Costituzione con relativo catalogo, da richiedere all’Associazione Memoria info@memoriaviva-canelli.it

progetto per l’educazione costituzionale memoria viva canelli