Quantcast

La Regione Piemonte finanzia cinque Distretti del Commercio astigiani, presentato anche quello dell’Unione di Comuni Terre di Vini e di Tartufi

La Regione Piemonte finanzierà la “start-up” di tutti e cinque i “distretti del commercio” della Provincia di Asti; oltre Asti, Villafranca, San Damiano, lo saranno anche Moncalvo e Nizza-Canelli.
La conferma del finanziamento è stata resa nota dalla stessa Regione sul Bollettino Ufficiale, dove è stata pubblicata, la D.D. 15 luglio 2021- n. 154 relativa all’integrazione della graduatoria e dell’implementazione finanziaria per l’istituzione dei distretti (450.000,00 per l’annualità 2021 ed euro 70.801,02 per l’annualità 2022) –

Claudio Bruno Direttore di Confcommercio Asti, associazione che riveste il ruolo di partner stabile di tutti e cinque i distretti, commenta così la notizia: “Questa è una importante opportunità per l’economia ed il turismo del nostro territorio, i distretti sono lo strumento di eccellenza , che unisce e rafforza la partnership tra pubblico e privato con un unico obbiettivo, quello di concretizzare la progettualità finalizzata alla ripresa” -continua Claudio Bruno: ” Confcommercio Asti, già dal 2018, ha strutturato un piano operativo-strategico in collaborazione con il Politecnico di Milano ed il suo laboratorio Urb&Com sulla rigenerazione e riqualificazione urbana, che oggi con il riconoscimento di tutti e cinque i distretti assume un valore aggiunto da trasferire alle amministrazioni locali ed alle attività economiche del territorio”.

La Confcommercio di Asti assume un ruolo chiave, come partner stabile, di tutti i distretti riconosciuti -conclude Claudio Bruno: ”Il nostro impegno nella progettazione, consulenza e nel creare sinergie in qualità di corpo intermedio con le amministrazioni hanno permesso di raggiungere un primo traguardo. Adesso è arrivato il momento, da qui al mese di ottobre, di dare vita ai distretti non solo in termini formali ma sostanziali”.

Martedì scorso, 27 luglio, dopo la presentazione al mattino del distretto del commercio di Asti, al pomeriggio è stato presentato anche il Distretto Diffuso del Commercio dell’Unione di Comuni Terre di Vini e di Tartufi.
La conferenza stampa di presentazione ha visto la presenza, presso la sala consigliare del Comune di San Damiano, dei sindaci dei quattro paesi dell’unione, Davide Migliasso di San Damiano, Daniele Basso di Tigliole, Andrea Bovero di Celle Enomondo e Giuseppe Contorno di Revigliasco, e dei rappresentanti dei Confcommercio, il presidente Claudio Bruno insieme a Corrado Attisani, e l’architetto Giovanni Fontana del Politecnico di Milano.

Nei loro interventi i quattro sindaci hanno confermato l’importanza di fare squadra, soprattutto in progetti come questi dove i singoli comuni non potrebbero fare nulla, in particolare quelli più piccoli, e hanno ringraziato la Confcommercio per l’importante supporto dato nella presentazione del progetto che è stato incluso tra i primi dieci della graduatoria della Regione Piemonte.

presentazione distretto commercio unione di Comuni Terre di Vini e di Tartufi