Quantcast

La Pigna è il cuore pulsante di Sanremo: tra sole e mare racchiude tutta la storia di questa città

Più informazioni su

Nel cuore di Sanremo batte La Pigna. Sanremo è la città dei fiori, ma forse non tutti sanno che il centro pulsante di questa bella città ligure è un luogo ricco di fascino e mistero che ancora racconta del suo passato a chi arriva per ammirarlo.

Il nucleo di Sanremo infatti è costituito da La Pigna, la vecchia città di Sanremo la cui fondazione risale all’anno 1000 e che fu eretta sulle pareti di una collina-promontorio. Sopra di lei il santuario della Madonna della Costa veglia silenzioso. Il nome originario – La Pigna –  richiama la caratteristica conformazione di una pigna, appunto, e indica ancora oggi la modalità in cui fu ideata e costruita la città di Sanremo.

Le sue vie e le fortificazioni ricordano le squame di una pigna per conservare gli abitanti al sicuro dagli attacchi che arrivavano dal mare. Un luogo fortificato in cui trovare riparo contro i Saraceni che, a partire dal IX secolo d.C. avevano intensificato gli attacchi alla cittadina costiera.

La Pigna è un luogo nel luogo, quasi fuori dal tempo: tra le sue stradine, i colori, le chiese, i giardini, questo antico borgo conquisterà il vostro cuore non appena varcata la soglia. Chi arriva a visitare Sanremo non può mancare una visita a questa parte antica che ha mantenuto intatto il sapore della sua storia marinara. In una sorta di iniziazione tra passato e presente infatti, iniziate la vostra visita passando attraverso le porte di Santo Stefano: una serie di porte che si susseguono in stile gotico (risalenti al trecento), e che rappresentano il punto di passaggio tra la parte moderna e quella antica della città. Un portale che vi accompagnerà in un viaggio all’interno de La Pigna che non mancherà di stupirvi.

Una tappa imperdibile è sicuramente il cinquecentesco Oratorio di San Sebastiano, che è uno degli edifici meglio conservati. L’Oratorio si trova nella piazza dei Dolori e fu eretto dopo la peste del 1502 a ringraziamento di San Sebastiano che avrebbe protetto la città dal contagio. Al suo interno potete ammirare alcuni affreschi settecenteschi appena restaurati.

Una vista mozzafiato è quella che vi aspetta dal parco dei Giardini Regina Elena, si trovano sotto al Santuario della Madonna della Costa e furono realizzati in onore della Regina Elena di Montenegro che soggiornava spesso qui a Sanremo. Il Santuario veglia su La Pigna, risale al 1630 ed è in stile barocco, ma ciò che conta sapere su questo edificio, è proprio legato alla magia della sua storia. Fu infatti fatto costruire da un marinaio  miracolosamente sopravvissuto ai pirati che decise di aprire una sottoscrizione per ringraziare la Madonna della Costa della grazia ricevuta.

Gli abitanti de La Pigna amano ritrovarsi in piazza Santa Brigida a cui è annessa la chiesa omonima. Questo luogo è molto amato per eventi come mercatini, cinema all’aperto o semplicemente come luogo di incontro. Se volete davvero assaporare la città di Sanremo e le abitudini dei cittadini sedetevi a trascorrere un po’ di tempo ascoltando il suono del cuore pulsante di questa città: perché Sanremo è di chi la ascoltare.

Più informazioni su