Quantcast

Intrapresa la procedura per la Pdl sugli animali d’affezione

Incardinata oggi in quarta commissione, presieduta dal vicepresidente Andrea Cane, la proposta di legge per tutelare gli animali da compagnia, a firma di Francesca Frediani (M4o).

La proposta “Tutela e controllo degli animali da affezione”, nasce con l’obiettivo di individuare con maggiore attenzione, rispetto alla vecchia legge regionale del 1993, i comportamenti necessari a garantire il benessere degli animali in ogni forma di interazione con l’uomo e nelle attività in cui essi vengano impiegati. La revisione del testo normativo interesserà in particolar modo i criteri riguardanti l’ambito di applicazione della legge, la responsabilità e i doveri del detentore degli animali da affezione, l’attività di addestramento, il divieto di soppressione e di accattonaggio, l’assistenza veterinaria.

“L’attuale normativa per la tutela degli animali di affezione – sottolinea la consigliera Frediani – non fornisce sufficienti presupposti che mettano al centro il loro benessere e la loro salute. L’intento è infatti quello di ribadire la necessità di disciplinare la tutela degli animali e la condanna di ogni atto di crudeltà verso gli stessi. Si vuole evidenziare il concetto di animale non come “cosa posseduta” ma come essere vivente dotato di sensibilità. Una modifica – conclude Frediani – che si rende necessaria anche alla luce del nuovo quadro giuridico nazionale: in ambito civilistico, infatti, il sentimento per gli animali trova riconoscimento nel diritto comunitario. Essendo una tematica che incontra sensibilità trasversali, mi augurio che durante i lavori in commissione, ci sia un clima di collaborazione e condivisione per arrivare al miglior testo possibile”.