Quantcast

Iniziata con la cena in musica e l’inaugurazione del percorso cicloescursionistico l’edizione 2021 di “Calosso c’è” fotogallery

Ha preso il via l’edizione 2021 di “Calosso c’è” in un clima di grande entusiasmo e tanta voglia di ripartire.

La kermesse organizzata dal Comune di Calosso, guidato da Pier Francesco Migliardi, è iniziata con la cena in musica, che sarebbe dovuta essere anche panoramica, nel parco del castello di Calosso, in collaborazione con la proprietà Famiglia Balladore Pallieri, ma che il forte acquazzone del tardo pomeriggio di ieri ha necessariamente fatto traslocare nel salone Don Pierino Monticone, nei limiti delle norme anticovid.

In cucina la Pro loco di Calosso e a servire i giovani del paese per una serata all’insegna dell’enogastronomia locale e della musica, grazie alla bravura di Sonia De Castelli, accompagnata dal maestro Cristian Pagnin, che ha saputo coinvolgere il pubblico tra una portata e l’altra e nel gran finale di serata, creando un’atmosfera di serenità e leggerezza di cui la gente sentiva il bisogno dopo la lunga astinenza da pandemia.

Poche ore dopo, riecco il Sindaco in prima linea in veste da ciclista, per inaugurare il percorso cicloescursionistico di Calosso “Sentiero Essenze Conoscenze”, progetto intercomunale realizzato in collaborazione con il Gal Terre Astigiane, che permette di attraversare in circa 7 km i tanti vigneti Patrimonio dell’Umanità Unesco. Ricordiamo che Calosso è uno dei pochi Comuni interamente in Core Zone Unesco. All’inaugurazione ha partecipato anche il Direttore dell’Associazione dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, Roberto Cerrato, per sottolineare l’importanza di iniziative così che incentivano la scoperta dei nostri territori all’aria aperta.

Per restare sempre aggiornati sugli eventi di “Calosso C’è” clicca QUI.

Inaugurazione Sentiero