Quantcast

Dante a Castagnole Lanze e acrobati a Coazzolo: con “Paesaggi e oltre” le colline diventano un palco

Continua la ventesima edizione del festival “Paesaggi e oltre / landscapes and beyond”, teatro e musica d’estate nelle terre dell’UNESCO diretta dal Teatro degli Acerbi: un palco sulle colline tra Langa e Monferrato.

A Castagnole delle Lanze c’è stato il doppio appuntamento dedicato al settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri. Grande apprezzamento alla Torre del Conte Paolo Ballada di Saint Robert per l’incontro poetico con Aldo Pasquero e Patrizia Camatel ed alla sera al Belvedere del Municipio per l’originalissimo concerto jazz teatrale ispirato alla Divina Commedia con Teatro Invito.

A Coazzolo la ormai tradizionale e attesa passeggiata nel sentiero della Madonna del Carmine: quest’anno un incontro di arti, discipline e paesaggio, con Milo Scotton e i suoi acrobati, danzatori e attori in “PerBacco le Masche!”. Le evoluzioni aeree degli artisti su grandi strutture montate nel paesaggio e gli interventi poetici hanno regalato un pomeriggio di incanto, camminando tra le colline.

Prossimo atteso appuntamento: martedì 28 luglio a Castagnole delle Lanze al Borgo dei Noccioli, in un grande prato con a fianco una storica tenuta ed un maneggio.  Ospite l’attrice Lucilla Giagnoni, che porta in scena “Magnificat” l’ultimo spettacolo della trilogia dell’umanità: una nuova e allo stesso tempo antica riflessione sul femminile, prendendo le mosse dalla preghiera del Magnificat che ha nelle sue prime parole anche un riferimento all’umiltà.

Un affascinante ed evocativo viaggio alle origini degli archetipi di femminile e maschile, dagli antichi miti alla storia del cristianesimo e delle religioni fino alle fiabe per bambini.

“Terra è Humus – spiega Lucilla– da cui la parola Homo, e non invece Donna che viene da Domina, Signora, quasi a compensare con un titolo ciò che non è. O non è ancora. Come non è che Homo, Humus, conosca e pratichi l’Humilitas, l’umiltà, cioè l’essere in armonia con la Terra. E così, dopo l’invito alla lode, al rendere grazie e alla cura, è proprio l’umiltà ciò a cui ci chiama il Cantico delle creature”.

Umiltà e femminile, quindi; elementi essenziali per la storia dell’umanità che, però, non sono mai stati centrali nella discussione pubblica dominata dagli uomini e dal maschile.

Biglietti: € 13,00 / € 5,00 bambini fino ai 12 anni. Posti limitati su prenotazione:
https://www.appuntamentoweb.it/paesaggi-e-oltre-2021/magnificat-paesaggi-e-oltre-2021/

Info: 3392532921 – info@teatrodegliacerbi.it

L’iniziativa è promossa dalla Comunità Collinare tra Langa e Monferrato con il contributo di Regione Piemonte, Fondazione CRAsti e Fondazione CRT e la collaborazione della Fondazione Piemonte dal Vivo. La direzione è del Teatro degli Acerbi. Ha il patrocinio e il contributo dell’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato UNESCO e dell’ Ente Turismo Langhe Monferrato Roero. Tra gli sponsor la Banca di Asti ed il Lions Club di Costigliole d’Asti.

Il programma completo sui siti www.teatrodegliacerbi.it / www.langamonferrato.it e su fb teatro.degli.acerbi e ig teatro_degli_acerbi.