Quantcast

Asti, installate telecamere di videosorveglianza nel parcheggio dell’ospedale

Altre telecamere saranno posizionate nei prossimi giorni in altri luoghi della città

È iniziata la fase di installazione delle telecamere del progetto di videosorveglianza comunale che prevede la collocazione di telecamere presso il parcheggio esterno superiore dell’Ospedale Cardinal Massaia, in piazzale alla Vittoria e in corso Galileo Ferraris angolo via Fratelli Rosselli.

“Presso il parcheggio esterno di corso Dante sono state collocate 2 telecamere multiottica di ultima generazione che presentano al loro interno a 4 ottiche in grado di riprendere contemporaneamente a 360° tutto ciò che avviene al di sotto dell’unità di ripresa – commenta l’assessore alla Sicurezza Marco Bona – In poche parole, è come se nell’area a parcheggio fossero presenti ben otto telecamere, coprendo con l’occhio tecnologico quasi tutta l’area a parcheggio. La scelta dell’Ospedale di Asti non è stata fatta a caso: infatti come Amministrazione Comunale, dopo il finanziamento del progetto di videosorveglianza che tocca l’area del Tribunale, ci siamo posti l’obiettivo di estendere la videosorveglianza cittadina nell’ultimo punto sensibile presente in città, l’Ospedale Cardinal Massaia appunto.

telecamere videosorveglianza ospedale

Altre telecamere saranno posizionate nei prossimi giorni in piazzale alla Vittoria. “Abbiamo deciso di dare una risposta ai vari cittadini e commercianti che ci chiedevano un controllo di Piazza alla Vittoria, area di forte transito pedonale e veicolare, in cui è presente anche una scuola elementare. Pertanto in Piazza alla Vittoria verrà collocata una telecamera di lettura targhe, dotata di una piccola ottica di contesto ristretto, per controllare tutte le macchine che transitano in quell’area. Allo stesso tempo integreremo questa telecamera con un’ulteriore ottica di contesto allargato in modo da aver la visione di ciò che avviene in tutta quell’area, che sia un sinistro stradale o un semplice transito di una persona a piedi che risulta essere ricercata per indagini di Polizia Giudiziaria. Di fatto è come se collocassimo 3 telecamere in quel punto.

Infine il sistema di videosorveglianza sarà allargato anche all’incrocio tra Via F.lli Rosselli e corso Galileo Ferraris, intersezione fortemente trafficata e spesso soggetta a sinistri stradali: “Sarà posizionata una telecamera lettura targhe a cui verrà integrata una telecamera di contesto ad ottica allargata, così da inquadrare la più ampia porzione possibile dell’area soggetta alle riprese. Anche in questo caso il risultato sarà di avere ulteriori 3 telecamere” conclude Bona

“Non è indifferente lo sforzo che l’Amministrazione comunale per incrementare e migliorare il sistema di videosorveglianza urbano. Gli ultimi interventi ci hanno consentito di ultimare questo progetto che garantisce la copertura delle telecamere di videosorveglianza in aree della città molto frequentate e con un notevole traffico veicolare” aggiunge il sindaco di Asti Maurizio Rasero.

In contemporanea, sono iniziati i primi lavori del lotto 5: il progetto di videosorveglianza toccherà le zone di corso Matteotti, del Tribunale e di corso Volta. La successiva installazione delle telecamere di questo lotto è prevista a fine luglio e terminerà nel mese di settembre.

[In foto l’installazione delle telecamere nell’area a parcheggio dell’Ospedale di Asti. Oltre al sindaco Rasero ed all’Assessore Bona erano presenti anche il personale del settore Sistemi Informativi del Comune di Asti (Mauro Gardino e Federico Ferrero), il personale della ditta NewTech (tra cui con la mascherina tricolore Marco Biglia, sindaco di Agliano Terme ndr) e il Direttore Amministrativo dell’ASL AT dott.ssa Lorella Daghero].