Quantcast

Asti e volontariato giovani: lavori al parco Bramante, laboratori di idee e aperitivi in musica

Giornata piena di appuntamenti quella di ieri, giovedì 22 luglio, per e con i giovani di Asti.

I ragazzi astigiani non si sono fatti scoraggiare dalle nuvole e da qualche timida gocciolina di pioggia e, dalle ore 8.45, il parco Bramante brulicava di una cinquantina di volontari, pronti a dare inizio all’evento “Volontariato Giovani-Puliamo i nostri parchi”. Questa esperienza di volontariato estivo rivolta ai giovani della città dai 13 ai 25 anni, è stata promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Città di Asti in collaborazione con gli Assessorati all’Ambiente, al Patrimonio e alle Politiche Sociali e Volontariato.

I gruppi di giovani volontari armati di guanti, sacchi e tanto ottimismo e buona volontà, hanno ripulito l’area verde dando il buon esempio e mostrandosi come stimolo alla cittadinanza a prendersi cura della propria città. Non solo pulizia del parco, ma abbellimento, grazie alla verniciatura delle panchine e della fontana per rendere ancora più bello e accogliente il Bramante.

Nel pomeriggio tutti all’Informagiovani della Città di Asti, per parlare di come i giovani vivono il volontariato e di quanto si può mettere in cantiere per la nostra città. Un tavolo di lavoro che è iniziato alle 17.30 e ha visto l’intervento di tanti ragazzi che hanno raccontato l’esperienza della mattinata al parco, dettagliando con precisione cosa significhi per loro la parola “volontario”.

Un brainstorming che ha permesso di moltiplicare i significati del termine “volontario” accostandolo a parole come “partecipazione”, “legalità”, “comunità” e “arricchimento”, dimostrando ancora una volta come i ragazzi possano essere parte attiva nell’approfondimento di tematiche importanti per la cittadinanza e autori di cambiamenti significativi che partono dal basso.

Dopo il tavolo di lavoro si è dato il via all’aperitivo in musica, accompagnato magistralmente da due giovani musicisti astigiani Samuele Celardo in arte Paride e la violinista Demetra Bertino che hanno allietato il pomeriggio coinvolgendo il pubblico con la loro musica.

Il Sindaco Maurizio Rasero, le Assessore Elisa Pietragalla (Politiche Giovanili) e Mariangela Cotto (Volontariato) e l’Assessore Renato Berzano (Ambiente), convinti sostenitori di iniziative che favoriscano la partecipazione e la socializzazione dei giovani, ringraziano per la preziosa collaborazione il Comitato Palio del Borgo Don Bosco, l’Educativa Territoriale della Città di Asti, i volontari del Servizio Civile Universale e tutti i giovani intervenuti.

Come ha ribadito una giovane volontaria “noi giovani dobbiamo credere di più in noi stessi, aver fiducia in quanto possiamo fare”, perché è dai piccoli gesti quotidiani che si possono iniziare a cambiare le cose, una goccia d’acqua sembra un piccolo contributo ma insieme può diventare un fiume e può concorrere a creare grandi cambiamenti.

L’aperitivo, organizzato dal bar Cafè Lait, ha visto utilizzare, in un ottica di tutela dell’ambiente e di riciclo a 360°, solamente posate e stoviglie compostabili e riciclabili, un altro segnale importante verso un approccio più rispettoso e green, che accompagna, fin dai piccoli gesti, il messaggio di cura e tutela ambientale che fa da sfondo ai progetti della giornata.

Prossimo appuntamento all’Informagiovani del Comune di Asti venerdì 24 settembre, con un altro pomeriggio in musica e un tavolo di confronto su giovani, formazione e lavoro.

Generico luglio 2021