Quantcast

A Costigliole d’Asti una serata di cultura e solidarietà con il concerto evento pro Aido degli “Amemanera”

Sabato 24 luglio alle ore 21 presso il Parco del Castello di Costigliole si terrà il concerto “Musica dalle radici” organizzato dal Comune di Costigliole D’Asti e l’assessorato alla cultura in collaborazione coi volontari di AIDO Sezione di Asti.

L’ingresso è libero (non obbligatoria consigliata la prenotazione al all’indirizzo mail comune@costigliole.it oppure solo con messaggi whatsapp al numero 348/3059089), con offerta libera; i proventi della serata saranno destinati ad AIDO a supporto delle attività di sensibilizzazione verso la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule.

Protagonisti della serata il duo “Amemanera” (in piemontese “a modo mio”) composto da due musicisti molto famosi in Piemonte e non solo: la cantante è Marica Canavese, di formazione jazz e funk rock, pianista ed allieva di Bruno Astesana, Leonardo Martina e Gigi Biava; il chitarrista è Marco Soria, diplomato “summa cum laude” alla Berklee School of Music di Boston, compositore, arrangiatore e collaboratore, tra gli altri, di Tullio De Piscopo, Eugenio Finardi e Gipo Farassino.

Il pubblico potrà assistere ad un evento di indiscusso valore musicale e artistico: fondato nel 2010, il duo “Amemanera” ha il merito di aver unito la tradizione a linguaggi letterari e compositivi più moderni e assolutamente innovativi, reinterpretando antichi brani della tradizione piemontese in una veste contemporanea e realizzando un repertorio unico ed originale.
Per l’occasione il duo presenterà brani originali e tradizionali in una veste unica ed inimitabile mescolando la musica del nostro territorio al sound d’oltreoceano. Si tratterà inoltre di uno spettacolo particolare che congiungerà musica e teatro grazie alla partecipazione straordinaria dell’attore Paolo Tibaldi.
Gli Amemanera saranno accompagnati da tre musicisti di alto livello: Massimo Scoca (contrabbasso), Alberto Parone (batteria), Matteo Alasio (chitarra).

Ieri, giovedì 15 luglio al Castello di Costigliole si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della serata, con il sindaco Enrico Cavallero e l’assessore alla cultura Laura Bianco a fare gli onori di casa e ad introdurre gli ospiti: Marco Soria in rappresentanza degli Amemanera, l’attore Paolo Tibaldi e il vice presidente regionale di Aido Piemonte, Fabio Arossa. In chiusura di conferenza è intervenuto anche l’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte Luigi Genesio Icardi, che ha ringraziato tutti i volontari che si sono adoperati durante l’emergenza Covid e ha ricordato l’importante ruolo che rivestono i volontari nell’ambito della donazione di organi, tessuti e cellule.

Dopo il saluto introduttivo del sindaco Enrico Cavallero e dell’assessora Laura Bianco, ha preso la parola Marco Soria: “Sono contento di tornare a Costigliole, per l’occasione presenteremo brani nuovi che daranno voce alla nostra gente” ha spiegato l’artista che poi ha presentato brevemente quello che è l’obiettivo degli Amemanera: “Di solito quando si pensa ad un opera o alla musica in dialetto, anzi in lingua piemontese si pensa che sia una cosa che fa ridere, ma nel nostro caso non è così, come spiega bene il motto che ci accompagna sin dalla nostra fondazione undici anni fa “Musica dalla radici”, noi vogliamo raccontare le nostre origini, perchè la prima cultura è quella lasciata dalla tua gente, se la perdi, perdi tutto. Noi possiamo ancora recuperare molto della nostra cultura e trasmetterlo ai giovani”. 

E’ poi intervenuto l’attore Paolo Tibaldi che spiegherà i testi delle canzoni, considerando che non tutti comprendono la lingua piemontese. Ha poi preso la parola il Vice Presidente di Aido Regione Piemonte Fabio Arossa che si è soffermato sull’importanza che assume il legame con la comunità locale per la divulgazione della cultura della donazione e ha ricordato che, come sempre in queste manifestazioni, i volontari AIDO saranno presenti prima e dopo lo spettacolo per dare informazioni agli interessati.

“Siamo veramente felici di poter tornare ad organizzare piacevoli eventi dopo la pausa dovuta al Covid ” – dice la Presidente di AIDO Asti Irene Testa – “noi volontari astigiani partecipiamo con piacere a questo momento di divertimento e di emozione in una location fantastica come quella del Castello di Costigliole. Ritorniamo in pista con i nostri eventi e con tantissime nuove idee per la promozione della cultura del “dono”.
Gli organizzatori ringraziano gli sponsor Casesystem Country Immobiliare, Falegnameria Fratelli Gatti Srl, Fisioterapista Fasiori Sara, Lions Club Costigliole D’Asti, Gruppo Somet, Cascina Castlet, Distilleria Vieux Moulin, Despar Costigliole D’Asti, Toso Conveyors, Bianco Auto, Antica Salumeria Borio, Dragone Srl.

concerto amemanera