Quantcast

L’assessore Chiorino sollecita nuovamente il governo sulla questione Embraco

Chiorino: "La dead line del 30 giugno si avvicina: i lavoratori non devono essere dimenticati".

La Regione Piemonte scrive l’ennesimo sollecito a Roma per i lavoratori della ex Embraco: “Quest’oggi ho scritto alla Presidente Draghi e ai Ministri Orlando e Giorgetti per ribadire la necessità di convocare, con la massima urgenza, un tavolo interministeriale per risolvere la questione che coinvolge i 400 lavoratori di Riva di Chieri – così l’assessore regionale al lavoro Elena Chiorinola dead line del 30 giugno si avvicina e da Roma, purtroppo, non abbiamo ancora avuto alcun riscontro. Le difficoltà nella realizzazione del progetto ItalComp gettano nello sconforto soprattutto i lavoratori che, per l’ennesima volta, rischiano di essere privati delle proprie legittime aspirazioni di reinserirsi nel mondo del lavoro dopo che, proprio le istituzioni romane, avevano confermato loro come la soluzione ItalComp sarebbe stata percorribile. La proroga della CIGS per cessazione, inserita nel Decreto Sostegni bis, può garantire quel tempo necessario per avviare un progetto di re industrializzazione, ma non deve diventare un’agonia fine a se stessa. E’ ora di sedersi tutti allo stesso tavolo per dare risposte chiare a tutti quei lavoratori che non devono essere dimenticati”.