Quantcast

Banca Sistema: ProntoPegno perfeziona l’acquisto del portafoglio dei crediti dei Monti di Pietà del Gruppo CR Asti

Nuova apertura ad Asti

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Sistema esprime soddisfazione per il perfezionamento dell’acquisto, da parte della controllata ProntoPegno, del portafoglio dei crediti del Gruppo Bancario CR Asti (Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. e Biver Banca – Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A). Proseguendo nell’attuazione del piano industriale, ProntoPegno, dopo le recenti aperture di Parma e Brescia, inaugurerà martedì 22 giugno la nuova filiale di Asti in Via Leonardo Botallo 9.

La nuova filiale, volta a dare continuità all’offerta di credito su pegno per i cittadini piemontesi che avranno a disposizione anche la filiale storica di Torino, sarà aperta martedì e giovedì con il seguente orario: 8:30-13:45 / 15:00-16:15. La filiale rimarrà operativa anche durante il mese di agosto.

I Monti di Pietà del Gruppo Bancario CR Asti sono istituti storici che affondano le loro radici nel Rinascimento e nei secoli successivi. In particolare, il Monte di Pietà di Asti fu fondato nel 1575 per volontà del suo vescovo, monsignor Domenico Della Rovere; quello di Biella nel 1586 per iniziativa della Confraternita di San Cassiano. Il Monte di Pietà di Vercelli è il più recente, fondato nel 1759.

L’apertura della quattordicesima filiale italiana di ProntoPegno dimostra il trend di forte crescita del credito su pegno, strumento finanziario nato in epoca Medioevale e mutato nel tempo fino a diventare un prodotto della moderna economia circolare. Dando in garanzia oggetti per lo più superflui, spesso obsoleti e non più alla moda, si ottiene la liquidità necessaria nell’immediato per le esigenze della moderna vita quotidiana.

Secondo l’osservatorio della società, il numero delle polizze sottoscritte nel settore del credito su pegno in Italia nell’ultimo anno è salito del 30%, come anche i rinnovi e il numero delle persone che hanno riscattato i beni; solo il 2% dei beni impegnati con ProntoPegno va all’asta, a testimonianza dell’utilità del credito su pegno per soddisfare le richieste di liquidità immediata e transitoria, anche per spese accessorie, e della successiva capacità di riscatto. Il 98% dei preziosi impegnati rientra nel totale possesso del suo proprietario.

La garanzia del prestito è il bene stesso, principalmente oro ma anche orologi di marca e argenti, e l’ammontare del finanziamento è stabilito sulla base delle esigenze del cliente e del valore di perizia, effettuato da un perito professionista, senza necessità di valutazione del merito creditizio o di indagine patrimoniale. Il credito su pegno rimane l’unico prodotto bancario che consente di ottenere la disponibilità di un finanziamento in meno di 10 minuti. Così il cliente riceve subito la somma di denaro commisurata al valore dell’oggetto dato in garanzia e allo scadere del finanziamento rientra solitamente in possesso del proprio bene, restituendo la somma ricevuta in finanziamento, le spese e gli interessi dovuti per il periodo. La durata del finanziamento è di 3, 6, 12 mesi e può essere rinnovata.

“Il Gruppo Banca Sistema è il primo operatore bancario italiano nella gestione degli storici Monti di Pietà voluti nel medioevo dalla Chiesa cattolica e riportati oggi a nuova vita anche attraverso l’uso di tecnologie che facilitano l’uso di questo strumento di finanziamento immediato.” Ha commentato Giuseppe Gentile, Direttore Generale di ProntoPegno. “Solo il 2% dei finanziamenti non viene rimborsato e i beni vengono messi all’asta. Questa percentuale così bassa permette di confermare che il credito su pegno rimane uno dei prodotti di finanziamento ai consumatori con il più basso livello di NPL.”