Quantcast

Asti, visita del sindaco Rasero e delle assessore Cotto e Morra agli orti sociali in zona Torretta

Proseguono le visite del sindaco di Asti, Maurizio Rasero, con le assessore Mariangela Cotto e Stefania Morra, agli orti sociali della città.

Dopo quelle della scorse settimane agli orti in via Monti, in località San Quirico, in Via Atleti Azzurri, e in località Carretti; oggi, lunedì 21 giugno, è stato il turno di quelli in località Torretta.

Gli orti urbani, in zona Torretta, sono 62, per persone ultra 60enni. Due orti sono stati richiesti dall’associazione Valdocco per affidarli alle cure di ragazzi disabili, seguiti da educatori e da alcuni volontari degli orti, che li aiutano a coltivare. L’ortoterapia è una terapia riabilitativa che utilizza il contatto con la terra e la natura per raggiungere un maggior grado di autonomia, migliorare lo stato di salute, la qualità della vita e il benessere psicologico, sociale e fisico della persona. Attraverso l’attività di semina, il lavoro di preparazione della terra, la raccolta, infatti, la persona con disabilità sperimenta benefici importanti sul corpo e sulla mente grazie al contatto diretto e alla partecipazione attiva con la natura. Tutto questo è possibile grazie all’aiuto dei signori :Piero Chiusano, Marras Salvatore ecc.. e al loro sapere saggio.

Gli orti, come tutti gli orti gestiti dal Comune di Asti, sono recintati, hanno ognuno il rubinetto per l’irrigazione e armadietto per riporre gli attrezzi da lavoro, una zona coperta per socializzare.
Gli assegnatari degli orti Torretta sono festaioli e amano riunirsi più volte all’anno, per pranzare insieme e trascorrere ore piacevoli in compagnia. Hanno a disposizione anche un campo da bocce, che volontariamente tengono in ordine e generosamente mettono a disposizione anche per gli assegnatari di altri orti comunali.

visita orti sociali torretta
visita orti sociali torretta
visita orti sociali torretta
visita orti sociali torretta