Quantcast

Asti, omidicio Bacco: confermate in Appello tutte le condanne inflitte in primo grado

Oggi pomeriggio, martedì 22 giugno, è stata pronunciata la sentenza della Corte D’Assise d’Appello per l’omicidio del tabaccaio Manuel Bacco, avvenuto presso la tabaccheria di Corso Alba a dicembre 2014.

E’ stata confermata la condanna inflitta in primo grado: 30 anni di carcere per tutti e cinque gli imputati: Antonio Guastalegname, 52 anni, di Castello di Annone (Asti), ma originario di Vibo Marina; Domenico Guastalegname, 27, di Vibo Marina; Giuseppe Antonio Piccolo, 29, di Nicotera; Fabio Fernicola, 42, di Asti e Jacopo Chiesi, 27, di Castello d’Annone (Asti).

Confermata anche l’assoluzione per il tentato omicidio nei confronti della moglie di Bacco, Cinzia Riccio, che era presente anche oggi alla lettura della sentenza.

Quasi certo il ricorso in Cassazione da parte dei legali difensori dei condannati.