Quantcast

Asti, celebrato il 247° anniversario della Guardia di Finanza: il bilancio dell’attività del 2020 del comando astigiano

Questa mattina ha avuto luogo, presso la caserma “Finanziere Aldo Zappa, M.B.V.M” sede del Comando Provinciale di Asti, la celebrazione del 247° Anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza.

La cerimonia si è svolta con carattere totalmente interno e alla presenza dei soli Comandanti di Reparto nonché di una rappresentanza simbolica di personale in servizio di ogni ordine e grado, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute tuttora vigenti.
Le Fiamme Gialle in congedo sono state rappresentate dal S.Ten. Franco Chezzi – Vice- Presidente della locale Sezione A.N.F.I. (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) -.
Nell’occasione è stata data lettura del messaggio del Signor Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen.
C.A. Giuseppe Zafarana.

celebrazione 247° anniversario fondazione guardia di finanza asti

La celebrazione dell’anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza è stata anche l’occasione per fare il punto sull’attività svolta nel corso del 2020 dal comando di Asti; ad illustrare l’attività è stato il comandante provinciale Colonnello Fabio Canziani.

Nel 2020 la Guardia di Finanza di Asti ha eseguito in totale 1.210 interventi operativi repressivi e 83 indagini delegate dalla magistratura ordinaria in tutti gli ambiti della propria missione istituzionale: un impegno “a tutto campo” a tutela di famiglie e imprese in difficoltà e a sostegno delle prospettive di rilancio e di sviluppo del Paese.

Lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali
Evasione fiscale internazionale, frodi carosello, indebite compensazioni, illeciti doganali e traffici illeciti di prodotti petroliferi sono alcuni dei fenomeni più gravi, pericolosi e diffusi sul territorio su cui si sta concentrando l’attenzione del Corpo per arginare i più gravi e diffusi fenomeni di illegalità tributaria e tutelare l’economia legale dall’illecita concorrenza dei frodatori del fisco e dei grandi evasori.
Sono stati 14 i denunciati per reati fiscali. Il valore dei beni sequestrati è superiore a 770.000
euro e sono state avanzate all’Autorità Giudiziaria proposte per oltre 10.600.000 euro.
Non meno significativo è l’impegno del Corpo nel contrasto all’economia sommersa, come testimonia l’individuazione di 12 evasori totali che hanno evaso complessivamente oltre 54 milioni di IVA. Inoltre sono stati verbalizzati 12 datori di lavoro per aver impiegato 34 lavoratori in nero o irregolari.
Sono 2 i casi di evasione fiscale internazionale scoperti, principalmente riconducibili alla fittizia localizzazione all’estero della residenza di persone giuridiche.

celebrazione 247° anniversario fondazione guardia di finanza asti

Contrasto agli illeciti nel settore della tutela della spesa pubblica
Nel corso del 2020 il Corpo ha dedicato una particolare attenzione agli illeciti in materia di spesa pubblica, in quanto il corretto impiego dei fondi pubblici sostiene il tessuto economico nazionale, consente di affrontare le condizioni di disagio in cui possono trovarsi i cittadini e le famiglie, contribuisce a contenere l’esborso complessivo dello Stato e si traduce, in ultima analisi, in un miglioramento complessivo della qualità della spesa, permettendo che essa possa conseguire gli obiettivi cui tende: benessere, crescita e sviluppo.

Sono 74 gli interventi complessivamente svolti, nel 2020, a tutela dei principali flussi di spesa, dagli appalti agli incentivi alle imprese, dalla spesa sanitaria alle erogazioni a carico del sistema previdenziale, dai fondi europei alla responsabilità per danno erariale.
Le frodi scoperte dai Reparti in danno del bilancio nazionale e comunitario sono state pari a 311.450 euro di contributi nonché per 5.670.000 euro di finanziamenti tutti indebitamente percepiti, mentre si attestano su oltre 18.500 euro quelle nel settore della spesa previdenziale, assistenziale e sanitaria.

Nel corso del 2020 è stata scoperta la condotta di pubblici ufficiali volta al peculato per un valore poco inferiore al milione di euro che sono stati tempestivamente sequestrati ai responsabili.
Con riferimento alle indebite percezione di prestazioni sociali agevolate sono stati condotti 48 interventi con una percentuale di irregolatità pari al 79%; in particolare per quanto riguarda il “reddito di cittadinanza” sono stati condotti 24 interventi di cui 18 risultati irregolari che hanno portato alla denuncia di 15 soggetti all’Autorità Giudiziaria, al recupero di oltre 114.800 euro di contributo indebitamente percepito e impedito la riscossione indebita di quasi 50.000 euro.

celebrazione 247° anniversario fondazione guardia di finanza asti

Contrasto alla criminalità organizzata ed economica-finanziaria
Sul fronte della tutela del mercato dei capitali, l’impegno profuso nel 2020 si è concretizzato nel sequestro di beni per un valore di 977.000 euro a seguito di 5 interventi in materia di riciclaggio e auto-riciclaggio. L’attività ha consentito di denunciare 14 responsabili di cui 7 in stato di arresto. Il valore del riciclaggio accertato si è attestato oltre 5.800.000 euro.
Sono stati effettuati due significativi interventi per contrastare l’usura che ha consentito di denunciare 13 responsabili di cui 9 in stato di arresto operando il sequestro di 288.000 euro.
Nell’ambito di questo obiettivo, un impegno in costante aumento deriva dall’approfondimento delle segnalazioni per operazioni sospette che il sistema finanziario nazionale produce. Quasi cento sono quelle esaminate nel 2020, con esiti positivi confluiti in attività repressive di vario profilo.

Nel campo dei reati fallimentari è stato concluso un intervento conclusosi con la denuncia di 1 responsabile e il sequestro di 39.000 euro.
Gli accertamenti patrimoniali condotti nel 2020 hanno interessato 6 soggetti (5 persone fisiche e 1 giuridica) pervenendo al sequestro di 422.700 euro nonché alla proposta di ulteriori misure per 302.700 euro.
Nel settore della tutela del mercato dei beni e dei servizi i Reparti hanno effettuato 9 interventi che hanno portato al sequestro di quasi 2.500 prodotti risultati contraffatti e/o non sicuri per la salute dei consumatori.

celebrazione 247° anniversario fondazione guardia di finanza asti

Controllo del territorio
Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Asti, oltre a fornire il proprio concorso all’Autorità di P.S. alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, ha condotto nell’ambito del servizio di pubblica utilità “117” – per assolvere il quale ha impegnato oltre 1.500 pattuglie -, in aderenza a specifiche direttive del Comando Generale della Guardia di Finanza, assicurando una ampia e mirata presenza del Corpo sul territorio, attuando dispositivi per prevenire e contrastare i fenomeni di illegalità diffusa, a tutela degli operatori legali nei vari settori economici, reprimendo molteplici e multiformi tipologie di traffici illeciti.
Sono stati condotti numerosi servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, i cui responsabili (13 di cui 5 in stato di arresto) sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria e (1) segnalati alla competente Prefettura. Nel corso dell’attività repressive sono stati sequestrati oltre 37 kg. di marijuana, 91 piante di cannabis nonché sequestrati 5 automezzi.

celebrazione 247° anniversario fondazione guardia di finanza asti