Quantcast

Agrifestival 2021 prende il via dai vigneti patrimonio dell’Umanità con la merenda sinoira e la passeggiata nella natura

Prende il via dai vigneti di Moscato e Barbera patrimonio dell’Umanità, la prima tappa di Agrifestival 2021 Estate, la rassegna culturale e gastronomica ideata dalla Cia Agricoltori italiani di Asti

Il primo appuntamento è domenica 4 luglio a Moasca nell’azienda agricola Amerio Vincenzo che vanta 20 ettari di vigneti nella pregiata area dei paesaggi vitivinicoli del Monferrato, patrimonio dell’UNESCO.
Da quattro generazioni i saperi e le tradizioni della cultura del vino vengono trasmesse di padre in figlio. Oggi Vincenzo e Lorena sono affiancati da Marco e Danilo nella conduzione del vigneto, della cantina e nella gestione dell’agriturismo Ca del Nono inaugurato nel 2018.

L’evento di apertura di Agrifestival 2021 Estate prevede una suggestiva camminata naturalistica tra i filari di Moscato e Barbera, arricchita da spunti narrativi sulla tipicità dei vitigni e le tecniche di conduzione del vigneto e sosta alla Bing Banch di Moasca per ammirare i tratti più suggestivi del comune di Moasca e del suo Castello.
Il percorso si completa sulla terrazza panoramica dell’Agriturismo Ca del Nono dove viene servita la tradizionale merenda sinoira monferrina: affettati con focaccia, insalata russa, frittatine, vitello tonnato, agnolotti, torta, il tutto accompagnato dai vini della cantina Amerio Vincenzo.
Chi non volesse unirsi alla passeggiata potrà attendere i camminatori sulla terrazza, in compagnia di un calice di vino.

Informazioni e prenotazioni: Marco 334 5667494; Danilo 340 4564621.

agrifestival moasca amerio foto 2020