Quantcast

A Baldichieri i bambini dell'”Ombelico del mondo” hanno una carta d’identità speciale

Fatta in proprio alla scuola dell'infanzia, firmata e timbrata dal sindaco Forno

Più informazioni su

I bambini hanno messo la fantasia, il sindaco la sua firma personale e i timbri: è nata così, a Baldichieri, una carta d’identità speciale. Quella che i settanta allievi della scuola dell’infanzia “L’ombelico del mondo” hanno realizzato, su fogli di carta, in classe sotto la guida delle insegnanti: chi ha scritto il proprio nome, chi si è fatto il ritratto al posto della foto.

Un “documento d’identità” davvero unico e singolare che il primo cittadino Gianluca Forno ha firmato dopo aver spiegato ai bambini (3-6 anni) che cosa fa un sindaco in un piccolo paese come Baldichieri: “Per esempio fa nascere una scuola materna aiutato dal Consiglio Comunale” ha raccontato, partendo proprio dall’edificio voluto nel 2018 e pensato con lo stesso nome della canzone di Jovanotti.

Il saluto per la fine dell’anno scolastico, che ha visto impegnato Forno anche alla primaria e alla secondaria di primo grado, alla scuola dei piccoli si è trasformata in una chiacchierata sulla “casa dei cittadini”, il Comune, e sulla figura del sindaco, che non porta la divisa, è stato spiegato, ma la fascia tricolore, esibita nelle occasioni ufficiali e, per l’occasione, mostrata ai bambini insieme al gonfalone.

Ma l’emozione più bella, per i piccoli, è stata mettersi in fila con i fogli in mano per arrivare al tavolo del sindaco, affiancato dalla consigliera comunale Sara Arduino, per guadagnarsi una certezza: solo a Baldichieri i bambini hanno due carte d’identità, quella ufficiale rilasciata dal Comune e quella nata a scuola che, d’ora in poi, renderà riconoscibili dappertutto gli alunni creativi dell'”Ombelico del mondo”.

Nella foto: bambini in procinto di farsi firmare dal sindaco la carta d’identità

Più informazioni su