Quantcast

Sul Palazzo Comunale di Moncalvo esposto il ritratto di Patrick Zaki

Da oggi, sabato 15 maggio, sul balcone del Palazzo Comunale di Moncalvo è stata esposta l’opera di Francesca Grosso “Ritratto di parole per Patrick Zaki”, dopo che il Consiglio Comunale ha deliberato l’assegnazione della cittadinanza moncalvese allo studente detenuto in Egitto.

Lo striscione è stato acquistato personalmente dal sindaco di Moncalvo, Christian Orecchia, e realizzato utilizzando il materiale grafico fornito dall’associazione promotrice “Inoltre Alternativa Progressista”.

“Con questo gesto – commenta il Primo Cittadino – la Città di Moncalvo vuole tenere alta l’attenzione sul tema dei diritti civili e in particola modo sulla vicenda di Patrick Zaki, attualmente in stato di detenzione in Egitto senza alcun capo di accusa e senza aver sostenuto un equo processo. Ringrazio tutti i consiglieri che hanno promosso e sostenuto questa iniziativa bipartisan e Amnesty International per l’impegno perfuso per la difesa dei diritti umani. Ricordo infine il medico e Ricercatore Ahmadreza Djalali incarcerato in Iran con l’accusa di spionaggio, invito chi ancora non l’avesse fatto a visitare il sito di Amnesty e sottoscrivere le petizioni per entrambi”.

Per mantenere alta l’attenzione e per sostenere la richiesta di libertà e giustizia per Patrick Zaki è possibile sottoscrivere l’appello Amnesty International “Libertà per Patrick” (clicca QUI) e per Ahmadreza Djalali (clicca QUI).