Quantcast

RSA, CGIL CISL UIL Piemonte: “Serve più attenzione verso ospiti e lavoratori”

 

“Ci aspettiamo più attenzione e considerazione verso gli anziani delle Rsa della regione e le loro famiglie che hanno pagato un prezzo altissimo in questi mesi di pandemia e tutti gli operatori socio sanitari che hanno messo a rischio la loro salute e quella dei loro familiari per accudire gli ospiti delle Residenze durante la lunga fase dell’emergenza sanitaria”. Lo affermano i segretari regionali di Cgil Cisl Uil Piemonte, Danila Botta, Luca Caretti, Francesco Lo Grasso, stigmatizzando la scelta della Giunta regionale di non coinvolgere i sindacati su un tema importante come quello delle Rsa.

“Così facendo, si escludono dalla discussione i tanti lavoratori che stanno rischiando il posto di lavoro e che vedono il loro futuro sempre più incerto. Riteniamo sbagliata e inopportuna – aggiungono i segretari di Cgil, Cisl, Uil regionali, Botta, Caretti, Lo Grasso – la decisione della Giunta regionale di convocare oggi una videoconferenza stampa sul tema delle Rsa riservata solo ad alcuni rappresentanti delle associazioni di categoria, escludendo le organizzazioni sindacali che da tempo chiedono, senza risposta, un tavolo di confronto sul tema degli esuberi, che ammonterebbero ad alcune migliaia in regione, e l’avvio di un seria discussione per l’adozione di un nuovo modello di Residenze Sanitarie Assistenziali, con standard migliorati”.