Quantcast

Nel fine settimana la Lega torna nelle piazze con i gazebo per la campagna “Giù le mani dal Made in Italy” .

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della Lega.


La Lega torna nelle piazze sabato 29 e domenica 30 maggio, verranno organizzati i gazebo per la campagna “Giù le mani dal Made in Italy” .
Si tratta di una battaglia di civiltà per difendere i prodotti italiani rispetto alla follia dei regolamenti europei.

“Finalmente possiamo tornare nelle piazze, tra la nostra gente ” – dichiara l’ On Andrea Giaccone – “Questa sul made in Italy è una battaglia di civiltà, il vino è vino, il latte è latte”. “Vogliamo mettere in mano al nostro sottosegretario Centinaio – aggiunge – 100mila firme che dicano a chiare lettere: Giù le mani dal made in Italy e dalle nostre eccellenze agroalimentari, su questo non esistono mediazioni”.

Ringrazio i militanti che si sono attivati per organizzare anche in provincia di Asti i gazebo.
Inizieremo la raccolta firme da domani venerdì 28 a Nizza Monferrato con un gazebo in piazza Garibaldi dalle 9 alle 12.
Sabato ci sarà il gazebo ad Asti città in corso Alfieri angolo via Della Valle dalle 9.30 alle 12.30
Domenica 30 maggio i gazebo saranno organizzati al mattino a Canelli ( piazza Cavour) Moncalvo (piazza Garibaldi ) Castagnole Lanze ( piazza San Bartolomeo) Castelnuovo don Bosco (piazza Dante) e San Damiano ( piazza Libertà)”.

“Questa è una battaglia di civiltà, carne finta, vino senza alcol, latte di piselli se li mangino a Bruxelles” dichiara Fabio Carosso, vicepresidente delle Regione – “Non permetteremo che passino finanziamenti a qualcuno che poi fa il vino senza uva e il latte senza latte ” In Regione stiamo lavorando per valorizzare i nostri prodotti , per aiutare agricoltori ed allevatori a dare il giusto valore economico a prodotti unici che solo noi abbiamo. Prodotti che sono il volano della nostra crescita turistica. Vi aspettiamo ai gazebi in questo fine settimana.”