Quantcast

Educazione alimentare: medaglia d’oro per la scuola media di Montegrosso d’Asti, prima al concorso dell’azienda Monini

Con “Riflessioni sull’alimentazione in lockdown” la classe 2B ha vinto il concorso nazionale “Appuntamento all’uliveto”

“Riflessioni sull’alimentazione in lockdown”: è questo il titolo dell’originale video-progetto realizzato dai ragazzi della scuola Filippo Carretto di Montegrosso d’Asti, che è valso alla classe 2B la medaglia d’oro al Concorso “Appuntamento all’uliveto”.

Il concorso fa parte del progetto “L’uliveto di Mo’ e Nini”, l’iniziativa di educazione alimentare con protagoniste due simpatiche olive animate che l’azienda olearia Monini ha avviato 7 anni fa con l’obiettivo di rendere il consumatore di domani più consapevole e attento e che oggi rientra nell’ambito del piano di sostenibilità decennale dell’azienda che non a caso si chiama “A Hand for the future”. Già raggiunti circa 200 mila studenti.

L’intero progetto educativo nasce nel 2014 e con il nome di “Mo’ e la favola dell’olio” porta l’educazione alimentare nelle scuole con il linguaggio semplice e allegro dei cartoon per diffondere fin da piccoli abitudini alimentari sane. Nonostante l’Italia sia la patria della Dieta Mediterranea, infatti, circa il 30% dei nostri bambini è sovrappeso (dati Istituto Superiore Sanità), una percentuale che ci pone come uno dei Paesi fanalino di coda dell’Europa.

Se per molti ragazzi il cibo si è trasformato in rifugio consolatorio per superare ansie e paure della pandemia, per gli alunni astigiani ha rappresentato l’occasione per riflettere, acquisire consapevolezza e mantenere un legame fisico ed emotivo con i propri compagni. Il percorso educativo-creativo che ha portato alla vittoria della classe è partito prima del lockdown, quando sono state affrontate in classe tematiche come la dieta mediterranea e lo spreco alimentare, anche grazie ad un apposito videogioco educativo messo a disposizione dall’azienda. Il percorso è proseguito poi nei mesi di confinamento, trasformati in occasioni per riflettere e confrontarsi con adulti e compagni sul proprio vissuto nei confronti del cibo. Un’opera corale tradotta in un video che ha raccolto le testimonianze di tutti gli alunni e che ha permesso alla 2B di aggiudicarsi la medaglia d’oro e il premio di 1000 euro in forniture scolastiche.

Già acquistati, tra l’altro, un microscopio e un tablet per la classe.