Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Asti BenEssere

Asti Benessere 2021, la presentazione degli operatori: Il posto buono

Continua il conto alla rovescia per l’edizione 2021 di Asti Benessere, la manifestazione ideata e promossa dalla Cooperativa della Rava e della Fava, che, dopo quella online dello scorso anno (la settima), torna dal vivo con un’ottava edizione in versione “diffusa” dal 7 al 12 giugno.

Per il programma dettagliato e tutti gli aggiornamenti https://www.facebook.com/astibenessere

Prosegue la marcia di avvicinamento con la presentazione degli operatori che partecipano: oggi la presentazione di Il posto buono

L’Associazione Marabù APS è nata ad Asti l’11 Settembre 2018 dando contestualmente vita al suo primo progetto sociale “Il Posto Buono San Marco – Spazio socio culturale di zona” (www.ilpostobuono.it) la cui inaugurazione è avvenuta il giorno 6 Ottobre 2018.
Il progetto si inserisce a pieno titolo tra le attività che l’associazione mette in atto per il raggiungimento dei propri fini statutari. È metodologicamente fondato sul paradigma di comunità e concorre alla creazione di un nuovo welfare sociale, comunitario ed integrato proponendo e iniziando ad attuare con azioni concrete, un cambiamento di prospettiva: da un logica prestazionale ed assistenzialistica del welfare ad un logica inclusiva e sistemica in grado di trasformare gli spazi in luoghi e le capacità in azioni. Il Posto Buono San Marco è una sperimentazione unica in questa città.
Partendo dagli spazi inutilizzati di proprietà privata in cui fino al 31 Dicembre 2017 veniva esercitata un’attività commerciale (“Bar San Marco” di Asti), si tenta di recuperare la funzione di centro aggregativo tipica del bar mettendo a disposizione quegli spazi alla collettività, a soggetti profit, di privato sociale e ad associazioni culturali, di beneficienza e di volontariato al fine di dar adito ad una serie di servizi ed attività rientranti nelle categorie sotto elencate:
– attività culturali ed artistiche, ricreative e di tempo libero;
– attività socio – educative rivolte all’infanzia, ai ragazzi e alle famiglie;
– attività di informazione e formazione;
– attività ed iniziative interculturali;
– attività sociali che favoriscano l’integrazione e la coesione sociale.