Quantcast

Vino e nocciole, le Langhe protagoniste su Rai Uno con Linea Verde

Più informazioni su

Cosa hanno in comune il territorio delle Langhe in Piemonte e la Tuscia nel Lazio? Lo svelerà raccontando questi due paesaggi straordinari frutto dell’interazione millenaria tra uomo e natura, il noto programma Linea Verde. L’appuntamento è per domenica 2 maggio.

A Barolo nelle Langhe, sarà raccontata la storia di come nasce un grande vino.

Beppe Convertini sarà a Civita di Bagnoregio, la “città che muore” ma che in realtà, come racconteranno geologi, storici e abitanti del paese, è la città che resiste, la parte più spettacolare di un paesaggio vivente che muta ogni giorno. Beppe continuerà il suo viaggio portandoci in mezzo al “coro lunare di calanchi silenziosi e splendenti” per spiegarcene la natura.

Ingrid Muccitelli seguendo la valle del Tevere arriverà al borgo di Gallese. Lì in compagnia dello storico dell’arte Costantino d’Orazio presenterà la storia del Castello, abitato dalla stessa famiglia da più di 500 anni. Il racconto si intreccerà con quello di un illustre personaggio come Gabriele D’Annunzio, di cui ci parlerà lo storico Giordano Bruno Guerri dal Vittoriale. Gallese è circondato da una dolce campagna coltivata soprattutto con ulivi e nocciole e Ingrid si cimenterà nella potatura di questi alberi, e intervistando il fitoterapeuta Ciro Vestita si farà raccontare tutto quanto c’è da sapere sulle proprietà delle nocciole.

Le nocciole porteranno gli spettatori nuovamente in Piemonte per raccontare la “Tonda Gentile”, varietà di nocciola IGP, per poi assaggiare anche un’altra specialità di questi generosi territori: i grissini.

E infine Peppone si perderà piacevolmente seguendo il placido scorrere del fiume Tevere per giungere a Bomarzo in un giardino “mostruoso” e concludere il suo viaggio confrontandosi sul piano intellettivo con un animale dalle sorprendenti capacità: la gallina!

 

Più informazioni su