Quantcast

Nizza: “Il bilancio del Comune è sano”, intanto proseguono le vaccinazioni al Foro Boario

Il rendiconto di bilancio 2020, approvato nella seduta dello scorso 31 marzo, è stato al centro della conferenza stampa della città di Nizza svoltasi stamani.

“Nonostante le difficoltà affrontate durante lo scorso anno, chiudiamo il 2020 con un ottimo bilancio: l’avanzo totale ammonta infatti a 4 milioni e 300.000 euro, cifra che, anche se in parte contenuta nel fondo pluriennale vincolato, ci fa sentire tranquilli e certi di aver operato bene. La nostra amministrazione ha sempre avuto a cuore la trasparenza dei conti: è giusto che i cittadini prendano atto dello stato di salute della propria città dal punto di vista delle finanze, che nel caso di Nizza godono di buona salute” dichiara il sindaco Nosenzo nel presentare i dati.

Quello più interessante riguarda l’estinzione di vecchi mutui: “L’indebitamento del Comune – aggiunge Nosenzo – risale alle giunte precedenti: stiamo procedendo a estinguere i vecchi mutui e, quel che è più importante, dal nostro insediamento non ne sono stati stipulati di nuovi”. A conferma della gestione oculata delle somme parla anche l’aumento del fondo cassa (ovvero i soldi presenti di fatto sul conto, epurati di entrate e uscite), che è passato da 1 milione e 800.000 euro nel 2019 e ai 3 milioni e 100.000 del 2020. Va precisato però che una parte più consistente del bilancio è costituita dai crediti di dubbia esigibilità (i debiti nei confronti del Comune), che ammontano a circa 2 milioni e mezzo.

Nella voce delle spese maggiori rientrano interventi di varia natura. 131.000 euro è l’importo destinato ai lavori relativi al capannone di via Mario Tacca, 151.000 quello per i 4 parcheggi rimessi a nuovo nel corso del 2020 e attualmente in fase di completamento, 70.000 euro la somma messa a disposizione per la rideterminazione dei lavori del palazzo dell’INPS, 38.000 quella stanziata per l’Ufficio turismo (che presto avrà una nuova sede), 75.000 gli euro investiti per la gipsoteca, il museo dedicato alle sculture di Claudia Formica, 100.000 quelli per il rifacimento della sala macchine della piscina.

Ma molti altri sono gli ambiti interessati dagli interventi del Comune: il Comando dei Vigili (rifacimento serramenti e lavori volti a ottimizzare il risparmio energetico), Palazzo Crova (adeguamento del sistema antincendio), il campo Bersano (sostituzione della caldaia e lavori idraulici) e la palestra di Campolungo. A questi vanno aggiunti i fondi reperiti da terzi, società private o bandi pubblici, grazie ai quali, ad esempio, è stato possibile l’acquisto dei banchi a rotelle alla scuola Rossignoli e l’adeguamento di alcuni locali dell’edificio. Altro capitolo importante sono le politiche sociali, a cui il Comune ha guardato con un occhio di riguardo: 73.000 euro è il totale dei buoni spesa assegnati alle famiglie con particolari bisogni, cui ha fatto seguito l’indirizzamento del 5 per mille al CISA. La tassa dei rifiuti è stata ridotta di 58000 euro per tutti gli esercizi commerciali chiusi durante il lockdown, mentre sono state rimborsate le rette dell’asilo nido per i mesi in cui è stato chiuso.

Intanto proseguono le vaccinazioni al Foro Boario: oggi, domani e mercoledì prossimo le somministrazioni per gli over 75 (300 dosi al giorno), giovedì per le categorie a rischio. Ancora attivo il servizio offerto a chi ha problemi a iscriversi alla piattaforma di www.ilpiemontetivaccina.it. (per usufruirne occorre contattare il Comune). La situazione dei contagi non registra grandi variazioni: 39 le persone con l’ultimo tampone positivo (7 ricoverate in ospedale), 12 quelle in quarantena, 107 il numero di tamponi effettuati negli ultimi sette giorni, mentre resta invariato il numero di decessi, che si attesta a 26.