Quantcast

Nizza: i giovani si rimboccano le maniche per rendere la città più pulita e accogliente

Rendere la città più pulita e dare il buon esempio a tutti. Sono questi i motivi che hanno spinto stamattina un gruppo di 30 ragazzi di Nizza a darsi appuntamento davanti alla scuola media con l’intenzione di raccogliere i rifiuti abbandonati incivilmente in diverse aree del territorio nicese.

Strada Vecchia d’Asti, galleria S. Nicolao, via Volta, l’area del centro commerciale la Fornace e strada Colania sono stati solo alcuni dei punti che i ragazzi, armati di buona volontà e di tanti sacchetti, hanno ripulito da ogni genere di rifiuti, poi trasportati all’ecocentro. La giornata di raccolta nasce da un’idea di Elodi Artusio e di Marco Fo, che in poco tempo hanno coinvolto un gruppo di 30 coetanei grazie al passaparola sui social.

“È un’iniziativa lodevole, che dimostra come i ragazzi vogliano mettersi in gioco e dare il proprio contributo alla comunità” è il commento positivo dell’assessore Valeria Verri. “Speriamo che questo messaggio possa diventare virale e raggiungere più persone possibile, così da sensibilizzare la coscienza di ognuno e diventare di esempio per il forte senso civico che possiedono questi ragazzi” afferma entusiasta il sindaco Nosenzo.

I ragazzi stamattina hanno raccolto un centinaio di sacchi con rifiuti vari tra cui vetro, plastica e lattine e cartoni che sono stati differenziati dal resto, una decina di pneumatici, ingombranti vari tra cui materassi, televisori, gabbie per animali, alcuni sanitari (lavandini, ecc), latte di vernici, olio esausto, ferro vario.. insomma un po’ di tutto. Hanno ricevuto molti complimenti da chi li ha incontrati sulla loro strada.
Rinnovo l’elogio mio e di tutta l’amministrazione per il gesto di civiltà” il commento di Valeria Verri al termine della raccolta rifiuti.

Nizza rifiuti raccolti dai volontari
Nizza rifiuti raccolti dai volontari

Tra le altre notizie riportate nella conferenza stampa di questa mattina, l’amministrazione ha segnalato che è stata indetta una procedura di mobilità esterna volontaria per quattro istruttori di categorie differenti. Si tratta nello specifico di un posto per esecutore amministrativo categoria B (area segreteria generale), uno per istruttore direttivo tecnico categoria D (area tecnica), uno per istruttore amministrativo-contabile categoria C (area economico-finanziaria) e uno per istruttore amministrativo categoria C (area segreteria generale-servizi socio-demografici). Ulteriori informazioni sulle tempistiche e sulle candidature sono reperibili sul sito del Comune.

Sabato prossimo, 24 aprile, a partire dalle ore 15 al Giardino dei Giusti avrà luogo la giornata “In onore dei Giusti”, rimandata in un primo momento causa maltempo. Oltre al concerto offerto dall’Associazione musicale “Zoltan Kodaly” ci sarà spazio per alcune letture a cura del Consiglio comunale dei ragazzi e per l’inaugurazione del pannello dedicato a Beatrice Roggero Fossati in Rizzolio. Domenica 25, invece, nell’ambito delle iniziative per l’anniversario della Liberazione, è prevista in città la deposizione di 6 corone presso alcuni monumenti simbolici alla presenza delle autorità. La celebrazione avrà inizio alle ore 10:30 davanti al monumento di piazza Martiri di Alessandria.

Nessuna grande variazione da segnalare, infine, sul fronte del Covid nella città del Campanon: le persone con l’ultimo tampone positivo risultano 27, mentre sono 10 quelle in quarantena; il numero dei decessi della seconda ondata passa da 26 a 27. Nell’ultima settimana sono state inoculate circa 2000 dosi di vaccino, un traguardo che porta Nizza a essere una delle città più efficienti sotto questo punto di vista. Nello specifico, ogni giorno alla Casa della Salute si procede alla somministrazione di 140 vaccinazioni, mentre domani al Foro Boario saranno vaccinati 400 over 75.