Quantcast

Mini guida per aspiranti docenti

Più informazioni su

Nell’ingarbugliato mondo della scuola è spesso complicato reperire informazioni utili o sapere quali sono i passi davvero giusti per raggiungere il proprio obiettivo di carriera. Ci sono dei passaggi fondamentali che bisognerebbe fare prima di qualsiasi altra azione. La prima è capire se possediamo una classe di concorso e la seconda è eseguire una valutazione del piano di studi.

Conoscere la propria classe di concorso è indispensabile per capire quali materie si possono insegnare a scuola e in quali tipo di istituto. Ma per verificare se si hanno tutti i crediti CFU e tutti gli esami che la completano, è necessaria la valutazione professionale del piano di studi.

Il MIUR ha rilasciato tre tabelle per poter comprendere la propria classe di concorso. Tuttavia non è così scontato che la valutazione in autonomia porti a dei risultati corretti. Per cui, data l’importanza di questo passo, è meglio procedere con la valutazione assistita da parte di realtà competenti.

Un servizio professionale e sicuro è quello offerto da Docenti.it. La valutazione del piano di studi si ottiene in sole 48 ore e basta caricare il proprio piano di studi sull’apposita sezione del sito. Un team esperto, che da oltre sei anni aiuta diplomati e laureati a entrare nel mondo della scuola, saprà suggerire anche eventuali esami da sostenere per completare una o più classi di concorso.

La valutazione in autonomia non è così semplice soprattutto perché bisogna porre attenzione al conseguimento della laurea, se è del nuovo o del vecchio ordinamento, e calcolare in modo molto preciso i crediti corrispondenti oppure gli esami.

Un altro ambito nel quale spesso c’è confusione o le informazioni non si riescono a trovare, è quello della Messa a Disposizione. Grazie a questa particolare domanda inviata direttamente agli istituti, gli aspiranti docenti e non solo, si rendono disponibili a ricoprire degli incarichi a tempo determinato.

È giusto fare chiarezza anche sui requisiti necessari per fare la domanda che sono piuttosto estesi.

Ad esempio chi possiede un Diploma tecnico o professionale può inviare Messa a Disposizione come personale ATA o come docente (ITP). Oppure con la Laurea magistrale è possibile inviare tutti i tipi di MAD (classica, sostegno, recuperi estivi, esami di stato, personale ATA). Così come con la Laurea triennale la MAD può essere presentata come personale ATA, sostegno e classica.

Punti di forza del servizio offerto da Docenti.it sono: l’invio entro 24 ore agli istituti selezionati, la garanzia di far arrivare la propria domanda agli indirizzi consoni, l’inserimento nell’Elenco Nazionale Supplenti che viene consultato da tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Inoltre grazie alla presenza di tutor esperti si possono ricevere utili consigli per mettere in atto la miglior strategia per raggiungere gli obiettivi e valutare soluzioni che in autonomia non si sarebbero prese in considerazione.

Per approfondire i dettagli dei servizi offerti da Docenti.it o ricevere ulteriori informazioni chiamare il numero 02 40031013.

Image by Radoan Tanvir from Pixabay

Più informazioni su