Quantcast

La provincia di Asti e quasi tutto il Piemonte tornano in zona gialla: ecco quello che si può fare da oggi

Da questa mattina, lunedì 26 aprile, la provincia di Asti, come quasi tutte le altre province piemontesi, torna in zona gialla
Solo per la provincia di Cuneo la zona gialla scatterà da giovedì 29 aprile.

Resta confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5, per il resto ecco cosa cambia con il ritorno in zona gialla in seguito all’ultimo decreto approvato dal Consiglio dei Ministri (sono in corso di aggiornamento le FAQ del Governo per maggiori chiarimenti).

COMPORTAMENTI SEMPRE VALIDI
– Indossare la mascherina
– Lavare o igienizzare spesso le mani
– Mantenere la distanza

SPOSTAMENTI
Dal 26 aprile:
– sono consentiti gli spostamenti tra Regioni o Province autonome che si trovano in zone gialle o bianche;
– chi è munito di pass vaccinale può spostarsi da una Regione all’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni.

SCUOLA E UNIVERSITÀ ZONA
– SCUOLA: dal 26 aprile e fino alla fine dell’anno scolastico si torna in classe anche nelle scuole superiori (secondarie di secondo grado) con presenza in zona gialla e arancione dal 70% al 100%.
– UNIVERSITÀ: nelle zone gialle e arancioni dal 26 aprile al 31 luglio le attività si svolgono prioritariamente in presenza.

RISTORAZIONE
– Dal 26 aprile i ristoranti aperti a pranzo e a cena, purché all’aperto. Si potrà stare soltanto seduti al tavolo, massimo quattro persone, a meno che non si tratti di conviventi.
– L’asporto e consentito fino alle 22:oo per ristoranti e bar con cucina. E’ invece consentito fino alle 18 per i bar e altri esercizi simili senza cucina (codice Ateco 56.3). La consegna a domicilio non ha limiti di orario.

SPETTACOLI
– Dal 26 aprile riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto, live club.
– I posti a sedere sono preassegnati a una distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è pari al 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto.

PISCINE, PALESTRE E SPORT DI SQUADRA
– Dal 26 aprile è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di contatto. E’ interdetto l’uso degli spogliatoi.
– Dal 15 maggio riaprono le piscine all’aperto.
– Dal 1°giugno riaprono le palestre.

PASS VACCINALE
Può avere il pass vaccinale (certificazione verde):
– chi ha completato il ciclo di vaccinazione
– chi si è ammalato di Covid ed è guarito
– chi ha effettuato test molecolare o test rapido con esito negativo nelle ultime 48 ore.
I pass vaccinali rilasciati in ambito Ue sono validi in Italia.

decreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturedecreto riaperturesciopero agricoltori