Quantcast

Iva esposta sulle auto, cosa significa qual è la legge al riguardo

Più informazioni su

Un concetto con il quale ci si può scontrare spesso, soprattutto quando si sta acquistando una vettura usata oppure a km zero. Può capitare di leggere la dicitura ‘iva esposta’; cosa si intende? L’iva sulle auto è un valore che si attesta al 22% ed è un vantaggio per i commercianti, i liberi professionisti e tutti gli altri possessori di partita iva che possono scaricare l’imposta sul valore aggiunto.
Il concetto varrebbe in teoria sulle vetture di nuova immatricolazione, non su quelle usate per le quali l’iva potrebbe esser stata già scaricata dall’acquirente: ecco allora che entra in gioco il discorso dell’iva esposta, che può riguardare in determinati casi anche le vetture usate.

Cosa si intende con iva esposta

Con il termine iva esposta si va ad indicare che il venditore può emettere fattura per quella vettura, anche se è usata o a km zero. In questo modo, qualora l’acquirente sia un titolare di partita iva, avrà anche la possibilità di scaricare l’imposta al 22%, pur trattandosi di vettura usata.
Le auto usate ma con iva esposta vengono, solitamente, vendute da professionisti, quindi autosaloni e concessionari: un privato che abbia comprato una macchina e che decidesse di venderla, non potrebbe garantire l’esposizione dell’iva.

Iva auto e legge 104

Un altro esempio particolare in riferimento all’iva sulle vetture è quello riferito a persone con disabilità che possano godere della legge 104: questa normativa, che risale al 1992, prevede che persone con disabilità che procedano ad acquisto di una vettura possano godere di un’imposta sostitutiva agevolata, ridotta al 4%.
Acquistando quindi una vettura del valore di 20mila euro prezzo iva inclusa, l’imposta risulterebbe essere 4.400 euro: in questo caso si andrebbe a calcolarla al 4%, quindi 800 euro, per un totale di 16.400 euro.
Ultima casistica, l’iva per acquisto vetture estere: nel caso di auto nuove, queste sono soggette ad aliquota iva applicata nel paese di destinazione; viceversa in caso di auto usata, l’imposta sarà compresa già nel prezzo di vendita e non quindi da versare nel paese di destinazione.

Image by Tumisu from Pixabay

Più informazioni su