Quantcast

Il tennis astigiano in lutto per la scomparsa del maestro Bruno Icardi

Il tennis astigiano piange la scomparsa di una delle figure più significative della sua ultracentenaria storia: ci lascia infatti a 87 anni il maestro Bruno Icardi, una vita dedicata alla racchetta.

E’ stato il primo astigiano abilitato dalla Federtennis all’insegnamento avviando allo sport sulla terra rossa centinaia di appassionati sia al Dopolavoro Ferroviario (è stato dipendente delle Ferrovie dello stato) che sotto le Antiche Mura a due passi da casa senza dimenticare le trasferte a Canelli, Alba e Torino. In campo agonistico negli anni Sessanta è stato a lungo ai vertici come portacolori del neonato DLF antagonista dello storico Tennis Club; passato poi esclusivamente all’insegnamento ha forgiato decine di talenti, trasformando la passione sportiva in missione della vita.
In ciò ha contagiato anche la moglie Marisa (già mancata da tempo) che è stata una buona giocatrice a livello provinciale.

Il compianto Bruno Icardi lascia la figlia Daniela e gli amati nipoti Martina e Nicolò. Le esequie saranno celebrate giovedì 8 aprile alle ore 9,40 in Cattedrale.