Quantcast

Il Comune di Castiglione Tinella diventa promotore della custodia delle orchidee

Attraverso una delibera e la firma di un accordo, il Comune di Castiglione Tinella è diventato promotore della custodia delle orchidee spontanee presenti sul territorio, all’interno del progetto Lifeorchids, promosso da Legambiente della Lombardia e del Braidese. Il documento è stato firmato dal sindaco Bruno Penna e dall’assessore all’Agricoltura, Emanuele Contino, che si occuperà del progetto.

Spiega il primo cittadino: “Si tratta di un’azione di sensibilizzazione verso la natura e il patrimonio floreale del nostro territorio, in particolare verso questi fiori di cui sappiamo che le Langhe ospitano più di quaranta specie”. Lo scopo del progetto è quello di contrastare il declino di orchidee spontanee, che mantengono le loro caratteristiche di biodiversità solo se gestite dall’uomo attraverso lo sfalcio e il pascolo. In assenza di tali cure, l’habitat è destinato a scomparire, perché prendono il sopravvento specie arbustive e arboree che soffocano le orchidee.

“Il nostro Comune – aggiunge Penna – non poteva rimanere indifferente di fronte all’iniziativa, considerando che da molti anni si occupa, insieme all’Associazione Contessa di Castiglione e alla Bottega del vino Moscato, di promuovere queste bellezze naturalistiche attraverso Il giorno delle orchidee”. L’evento, nonostante la bella e ricca fioritura di questi giorni, non potrà essere organizzato quest’anno per l’emergenza sanitaria. Conclude Penna: “Gli appassionati possono comunque percorrere autonomamente il nostro sentiero verde, che attraversa il bosco delle Badie, dov’è presente un’importante concentrazione di Orchis purpurea”.

A Castiglione Tinella è in arrivo “Il giorno delle orchidee” con pranzo e musica nel bosco