Quantcast

Successo per la doppia escursione tra le colline del Monferrato fotogallery

Un week end di sole, quasi primaverile, ha accolto gli escursionisti che nello scorso fine settimana sono accorsi presso la storica location del Lago di Codana nel Comune di Montiglio Monferrato.

Le restrizioni vigenti che limitano la partecipazione alle escursioni solo a piccoli gruppi ha imposto questo nuovo format che prevede il doppio appuntamento, al sabato e alla domenica, per permettere ad un numero maggiore di partecipanti di aderire agli eventi tra le colline del Monferrato.

E anche in questo caso, come precedentemente a Coniolo, la risposta è stata molto positiva da parte degli appassionati che hanno fatto registrare il tutto esaurito per entrambe le date in poche ore dalla pubblicazione, e molte sono state le richieste anche dopo la chiusura delle prenotazioni.

Questo a dimostrazione di come il movimento degli appassionati di trekking, nordic walking e camminate è in forte espansione, così come l’attrattiva verso il nostro territorio collinare. Le belle giornate e forse anche le restrizioni subite in questo ultimo anno contribuiscono inoltre ad aumentare il desiderio di stare all’aria aperta.

L’escursione prevedeva la partenza dal Lago di Codana per risalire verso la frazione di Corziagno con una prima tappa di fronte alla locale Chiesa di Santa Lucia, per poi proseguire in direzione di Murisengo seguendo il un tratto del famoso percorso della Superga/Crea.

Giunti in vista del capoluogo, reso famoso dalla Fiera del Tartufo, il gruppo svoltava a sinistra scendendo verso il fondovalle e seguendo la Valcerrina tra verdi prati e campi di grano per un lungo tratto si tornava nel territorio di Montiglio fermandosi per una tappa ristoratrice presso il Caffè Sant’Anna nella omonima frazione. Da qui si prendeva la direzione del ritorno attraversando la frazione di Cortanieto per poi scendere lungo un largo sentiero fino a giungere al termine dell’escursione.

La giornata di sabato è stata caratterizzata da un fresco venticello, poi scomparso quasi completamente nella giornata di domenica. Nel complesso i partecipanti si sono divertiti molto ad affrontare questi sentieri informandosi sui prossimi eventi che però purtroppo al momento sono sospesi fino a data da destinarsi a causa della situazione sanitaria che non accenna a migliorare.