Quantcast

Piemonte, in Regione si preparano i concorsi

“C’è un grande lavoro da parte degli uffici per far partire tutti i concorsi, in modo da dotare la Regione del personale che manca”.

Queste le parole dell’assessore regionale al personale Marco Gabusi nell’audizione odierna in prima Commissione, presieduta da Carlo Riva Vercellotti, sul bilancio di previsione 2021/23.
I concorsi, che per il rispetto delle norme anticovid rischiano tempi prolungati per prove e colloqui, riguardano tempi determinati (per coprire urgentemente i vuoti di organico più evidenti) e tempi indeterminati sia nelle categorie dei funzionari, sia nella dirigenza.

L’assessore al personale ha parlato per le sue competenze di un bilancio sostanzialmente in continuità con il 2020, se non per una ridefinizione in corso dei costi delle funzioni nei trasferimenti alle province sui servizi di polizia provinciale e ambientali.

In prima Commissione sono anche intervenuti gli assessori Chiara Caucino e Fabrizio Ricca.

In tema di pari opportunità, Caucino ha evidenziato come i fondi per sostenere le azioni in sede giudiziaria delle donne vittime di violenza e i loro figli, siano rimasti inalterati nel trend storico (350 mila euro). L’impegno è provare ad aumentarli e costituire un tavolo, aperto ai consiglieri di maggioranza e opposizione, per migliorare il regolamento di applicazione della legge.

Di continuità con il bilancio 2020 ha parlato anche l’assessore Fabrizio Ricca sui temi delle partecipate e della polizia locale. Gli stanziamenti sono in linea con quelli dell’anno scorso. 500 mila euro verranno utilizzati per i corsi di formazione per gli operatori di polizia locale. Anche nel 2021, come l’anno scorso, i corsi si terranno in modalità telematica per i problemi legati all’epidemia.

Con i tre assessori hanno interloquito, oltre al presidente Riva Vercellotti, i consiglieri Diego Sarno (Pd), Marco Grimaldi (Luv), Silvio Magliano (Moderati), Sean Sacco e Sarah Disabato (M5s), Francesca Frediani (M4o).