Quantcast

Lavoro, ad Asti calo degli occupati nell’industria e costruzioni ma crescita nel commercio e ristorazione

Gli effetti della pandemia da covid-19 sull’occupazione provinciale hanno prodotto 1.000 occupati in meno rispetto al 2019, per un calo dell’1%, a fronte di un trend quinquennale non lineare.

Occupati in provincia di asti

2020 su 2019: nell’industria (senza le costruzioni) si registra un calo di 4.000 unità, per un passaggio da 24.000 a 20.000 persone occupate, -16,7%; agricoltura (10.000 unità) stabile e costruzioni in calo di 1.000 unità (da 7.000 a 6.000, -14,3%). Commercio e ristorazione in crescita del 6,2%: +1.000 unità di personale (da 16.000 a 17.000). Nelle altre attività di servizi si passa da 35.000 a 36.000 unità di personale, 1.000 in più, +2,8%.

I cali indicati vanno letti in rapporto alla dimensione occupazionale per settore: il grafico successivo illustra le quote di occupati nei settori e indica i relativi cali 2020 sul 2019.

quote di occupati nei settori e indica i relativi cali 2020 sul 2019.

Sulla totalità dei settori, gli occupati dipendenti sono calati di 1.000 unità (da 65.000 a 64.000, per un -1,5%); gli occupati indipendenti sempre di 1.000 unità (da 27.000 a 26.000, -3,7%).

Il tasso di disoccupazione è salito, passando da 5,6% nel 2019 a 7,1% nel 2020. E’ interessante notare il maggior valore del tasso di disoccupazione per le donne: intorno al 7% per entrambi gli anni, contro il 5 e mezzo% del tasso maschile. Nel rapporto 2020/2019 il valore dimensionale si avvicina, passando da 4,5% e 7% per uomini e donne, a 6,7% e 7,7%.

Il grafico successivo illustra il tasso di disoccupazione in un parallelo Asti, Piemonte, Italia.

il tasso di disoccupazione in un parallelo Asti,

Asti realizza un buon dato, parallelo o inferiore alla media piemontese e nettamente inferiore a quella nazionale, pur se in crescita rispetto al 2019.
Il tasso di disoccupazione giovanile vede in Asti un trend non lineare rispetto a Piemonte e Italia, con un 2020 superiore alla media regionale e allineato a quella nazionale.

Il tasso di disoccupazione giovanile vede in Asti