Quantcast

La Casa di Riposo di Rocchetta Tanaro non chiude: trovato l’accordo con la cooperativa Anteo

L’odissea della Casa di Riposo di Rocchetta Tanaro si è conclusa. Ieri sera tardi è stato infatti firmato l’accordo tra l’Amministrazione comunale e la cooperativa Anteo di Biella.

“E’ una ditta che opera nel settore da diversi anni e che gestisce la RSA di Nizza Monferrato – spiega il sindaco Massimo Fungo che continua – Non è stato semplice tirare le fila. In questa settimana ho incontrato quattro diverse cooperative, ma non si riusciva a trovare l’accordo con le rappresentanze sindacali”.

Nodo della questione, infatti, era proprio il personale, assunto per la gestione di 40 ospiti, che però attualmente sono solamente 18. La soluzione è stata trovata nella riduzione di orario dei dipendenti. “Si conservano tutti i posti di lavoro, ad eccezione di un cuoco e di un operatore ausiliario che rimarrà sotto Sereni Orizzonti [ditta uscente NdR], è prevista una riduzione oraria di circa 4 ore per operatore con possibilità di incremento” conferma Luca Quagliotti, segretario generale della Cgil Asti.

Nei prossimi giorni ci sarà il passaggio di consegne tra Sereni Orizzonti e Anteo – evidenzia ancora il primo cittadino – Si tratta di temi tecnici che potrebbero durare una decina di giorni. Nel frattempo il Comune prende in capo l’autorizzazione sanitaria della struttura”.

Anteo rimarrà operativa almeno per i prossimi 6 mesi, in attesa della pubblicazione e aggiudicazione della prossima gara di appalto che sarà pubblicata a inizio aprile.