Quantcast

Il silenzio delle “18 ore di Passione”, paradigma di questo tempo di pandemia fotogallery

Per la seconda volta consecutiva, le “18 ore di Passione” non si svolgeranno in presenza.

L’ormai nota azione teatrale popolare itinerante al seguito del “Cristo-albero” anche quest’anno è affidata allo streaming. Una scelta dolorosa, ma allo stretto tempo necessaria in tempi di pandemia. Una passione solitaria ma ancora più spirituale, come ci raccontano i protagonisti di questa edizione 2021. Il Cristo Albero, seguirà l’azione nelle varie tappe, un vero e proprio ritorno all’antico, quando la manifestazione si svolgeva davvero nell’arco delle 18 ore.

L’edizione 2021 si compone di ben 7 video appuntamenti, collocati secondo il seguente programma: ore 21 del 01.04 tappa a Castagnole Monferrato, ore 00 del 02.04 a Montemagno, ore 03 a Scurzolengo, ore 07 a Cerro Tanaro, ore 09 a Casorzo, ore 12 a Cocconato, per tornare e concludere il cammino al seguito del Cristo-albero di nuovo a Castagnole Monferrato, alle ore 15 del Venerdì Santo.

E proprio nella tappa di Cerro Tanaro abbiamo seguito il dietro le quinte della rappresentazione che si è svolta sul far dell’alba: un momento davvero toccante e spirituale dove abbiamo incrociato le voci degli organizzatori oltre a quella del padrone di casa il sindaco di Cerro Gianmaria Corsi. I video delle 18 ore di Passione verranno trasmessi sulla pagina Fb archiviotepo e sul canale YouTube Banco delle Memorie.