Quantcast

Embraco/Chiorino scrive al Ministro Giorgetti:“Urge un incontro imminente prima che si verifichi un disastro”

“Illustrissimo Signor Ministro, Le rinnovo in modo accorato l’appello già fattoLe pervenire sia a livello istituzionale, sia a livello informale, a intervenire, con tutta l’autorevolezza del Suo ruolo e con la positiva determinazione che tutti Le riconoscono, per consentire il salvataggio del sito ex Embraco di Riva presso Chieri (TO) e del sito ACC di Borgo Valbelluna (BL) e la loro propulsiva ricongiunzione e integrazione nel polo italiano del compressore denominato ItalComp”.

L’assessore al lavoro Elena Chiorino non molla e carta e penna alla mano, ri scrive una lettera per sollecitare il Ministro allo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti nel definire nel più breve tempo possibile una data in agenda per la questione Embraco.

“La prego pertanto di voler convocare ad horas presso il Suo Ministero un incontro con le Regioni Piemonte e Veneto, con le OO.SS.LL. nazionali e territoriali e con il commissario straordinario ACC, nonché con gli istituti di credito e con la SACE chiamati a dare un contributo fattivo alla soluzione della crisi. E’ davvero questione di giorni – sottolinea Chiorino – prima che si verifichi un disastro che nessuno, in Piemonte come in Veneto, comprenderebbe o perdonerebbe”.