Quantcast

Cpia Asti, continua “Alfabeti di Cittadinanza” con Laura Calosso e Beppe Rovera

Il Cpia di Asti, l’istituto statale di Istruzione degli adulti, continua il suo ciclo di incontri di educazione civica “Alfabeti di Cittadinanza”, il 13 marzo alle ore 17, si terrà l’appuntamento che ospiterà la presentazione del romanzo di Laura Calosso “Ma la sabbia non ritorna”, a condurre sarà il giornalista Beppe Rovera.

L’iniziativa inaugura un progetto all’interno del progetto #DigitalBiblioAgorà, coordinato dall’Istituto Alfieri, da un lato mette in rete le biblioteche delle Istituzioni Scolastiche, dall’altro promuove la lettura nella cittadinanza e agli studenti.

Il CPIA 1 Asti è infatti sede di una delle più importanti biblioteche scolastiche del territorio, la Biblioteca Interculturale “Renato Bordone”.

L’incontro conclude una settimana interamente dedicata a progetti, iniziative dedicate alle donne e al loro impegno e Laura Calosso presenterà il suo nuovo romanzo dove protagonista è una giornalista che si occupa di ambiente.

Il CPIA di Asti ha scelto di invitare l’autrice, perchè il romanzo si presta a moltissime chiavi di lettura: la sostenibilità, la legalità, ma anche le tematica dell’affettività. Nel libro della Calosso c’è il romanzo con i suoi personaggi e le loro storie intrecciate e complesse, i loro sentimenti, le loro ansie e affronta le tematiche dell’affettività, delle relazioni e dell’amore come esperienza di libertà

Filo conduttore di questo libro è un’inchiesta giornalistica che prende spunto da una situazione di illegalità per allargarsi a una denuncia che riguarda il mondo intero. È così che tutto il dramma, la fatica di vivere di una donna diventata giornalista per liberarsi e vendicare i modi immorali di operare del padre cavatore diventa il canovaccio di un lavoro letterario che attraversa i continenti inseguendo le tracce lasciate dai predatori di sabbie, gente di mafia che saccheggia spiagge, fiumi, distrugge dune meravigliose per attivare un ciclo del cemento destinato a costruire città così fragili da rischiare prima o poi di crollare.

Tema da sempre attuale nel nostro Paese, dove il rapporto ecomafie di Legambiente denunciava ancora nel 2019 una crescita del 74,6 per cento dei reati in tale settore rispetto al 2018. E se il primato spetta alla Campania, balza con impressione il dato della Lombardia: 88 ordinanze di custodia cautelare per i reati ambientali nel 2019, più di tutte le regioni meridionali messe assieme.

Laura Calosso, scrittrice, giornalista e traduttrice, è laureata in Scienze Politiche e in Lettere, Culture Moderne Comparate, Letteratura Tedesca. Inizia la carriera di scrittrice con la menzione di merito al Premio Calvino, edizione 2008/2009. Lavora nel mondo dell’editoria e nella Rai. Ha pubblicato nel 1995 (con Laura Nosenzo) il libro “Tanaro il fiume amico-nemico. Miti, leggende, memorie d’acqua”.

Nel 2011 con il romanzo “A ogni costo, l’amore” (Ed. Mondadori) ha raccontato i cambiamenti sociali e di costume nella provincia italiana in declino. Nel 2017 ha pubblicato “La stoffa delle donne” (Ed. SEM), che Report ha utilizzato per il documentario Pulp Fashion. Il romanzo precedente a “Ma la sabbia non ritorna” è stato “Due fiocchi di neve uguali”, sul fenomeno degli hikikomori.

Beppe Rovera ha iniziato la sua carriera nel 1978 presso la redazione torinese di Avvenire. Dal 1979 al 1990 ricopre il ruolo di redattore dell’Ansa di Torino per poi approdare, come corrispondente da Torino, al Corriere della Sera, incarico che svolge dal 1985 al 1990, anno in cui inizia a condurre la trasmissione Ambiente Italia alla Rai di Torino dove dal 1990 al 2016 racconta “l’Italia con la sua bellezza, gli esempi virtuosi ma anche gli scempi ambientali, l’illegalità, denunciando il saccheggio del territorio, l’inquinamento ambientale. Oggi continua ad occuparsi delle tematiche che più gli stanno a cuore: ambiente e sociale. E’ stato consigliere comunale ad Asti dopo essersi candidato a sindaco con una lista civica che nasceva dall’impegno ambientale e sociale.

L’appuntamento rivolto agli studenti e alla cittadinanza ha l’obiettivo di stimolare una maggiore consapevolezza sulle tematiche sociali ed ecologiche sia su scala locale che globale e sarà visibile on line sulla pagina facebook del CPIA https://www.facebook.com/cpiaasti/live/ e successivamente sul canale youtube della scuola.

Cpia Asti, continua