Quantcast

Asti va verso la candidatura di Capitale europea del Volontariato 2023

Per Asti “Capitale Europea del Volontariato” il Comune di Asti ha moderato una call-meeting con il Centro Servizi Volontariato di Asti (il presidente Piero Baldovino e il direttore Carlo Picchio), il CSV di Padova (Ilaria Ferraro responsabile progetto Padova Capitale Europea 2020) e con il centro Europeo del volontariato di Bruxell (Nicolò Triacca).

Incontro molto costruttivo dove è emersa la massima disponibilità di tutti ad un confronto e ad una consulenza permanente per tutto l’iter del percorso necessario alla candidatura.

Primo adempimento da parte del Comune, l’istituzione di un Comitato presieduto dal sindaco con i rappresentanti dei vari Enti/Istituzioni operanti sul territorio astigiano. Inoltre in collaborazione con il CSVAA saranno contattate tutte le associazioni di volontariato per concordare le tematiche del programma operativo verso la candidatura di Asti Capitale Europea del Volontariato 2023.

“Per Asti non sarà solo un grande momento di crescita ma anche un’opportunità di scambi con i volontari delle altre Città Europee del volontariato – dichiarano il sindaco Rasero e l’assessora Mariangela Cotto – Il lavoro svolto in questi ultimi anni e in particolare durante il lockdown, ci ha confermato la qualità del volontariato astigiano e di possedere i requisiti per un percorso di candidatura”