Quantcast

Asti, il diabetologo Luigi Gentile nel comitato “Cities Changing Diabetes”

L’astigiano Luigi Gentile – professore a contratto di Endocrinologia Università del Piemonte Orientale, Presidente Commissione Sanità Nazionale dell’Unione Cristiana Dirigenti Imprenditori, segretario del gruppo Piemonte Valle d’Aosta dell’UCID, membro della Commissione Salute del Distretto Rotary e Assistente del Governatore del Distretto Rotary 2032 – è entrato a far parte del prestigioso programma internazionale “Cities Changing Diabetes” in qualità di membro del Comitato Scientifico di Torino di questo importante programma.

Il prestigioso incarico rientra in un progetto di studio internazionale promosso dall’University College of London e dallo Steno Diabetes Center di Copenaghen, totalmente finanziato da iniziativa privata, quindi senza nessun onere per l’amministrazione, che si propone come obiettivo di valutare l’impatto dell’urbanizzazione sui NCDs (malattie croniche non trasmissibili), collaborando attivamente con i Sindaci delle Città coinvolte e con importanti network internazionali come il C40. Un programma particolarmente importante soprattutto in questa fase di emergenza dovuta al COVID-19, che vede le persone con Diabete particolarmente fragili e vulnerabili a questo virus.

Nei gironi scorsi si è avuta recentemente la conferma formale da parte, dell’University College of London e dello Steno Center di Copenaghen, enti promotori del progetto a livello globale, che la Città di Torino è stata inserita nel novero della città che ad oggi a livello globale fanno parte di Cities Changing Diabetes, assieme alle città di Aarhus, Beirut, Belgrado, Berlino, Buenos Aires, Bogotà, Città del Messico, Copenaghen, Cracovia, Hangzhou, Houston, Istanbul, Jakarta, Johannesburg, Lisbona, Kōriyama, Leicester, Mérida, Malmo, Manchester Madrid, Milano, Pechino, Philadelphia, Roma, Seoul, Shanghai, Strasburgo, Tianjin, Vancouver, Xiamen, Jakarta e Varsavia e più recentemente assieme a Torino anche Bari, Bologna, Genova.

Nella foto: Luigi Gentile (il primo da destra) con Paolo Porrino (Presidente Interregionale Regionale UCID) e Gian Luca Galletti (Presidente Nazionale UCID).