Quantcast

Asti, i sindacati chiedono alla Regione la chiusura dei supermercati a Pasqua e Pasquetta

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta di CGIL CISL e UIL e delle federazioni di categoria al Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.


Al Presidente Regione Piemonte Alberto CIRIO

Gentile Presidente le scriventi confederazioni sindacali CGIL CISL UIL della provincia di Asti unitamente alle federazioni di categoria Filcams CGIL, Fisascat UIL e Uiltucs UIL con la presente sono a chiedere un suo intervento normativo al fine di prevedere la chiusura dei supermercati e della grande distribuzione alimentare nelle giornate di Pasqua e Pasquetta.

La nostra richiesta è a sostegno dell’iniziativa delle nostre categorie del Piemonte, FILCAMS FISASCAT e UILTUCS che invitano i lavoratori all’astensione dal lavoro festivo.
Inoltre sosteniamo e condividiamo i contenuti l’iniziativa del sindaco di Asti, dott. Maurizio Rasero che la invita ad assumere un’iniziativa in merito alle suddette chiusure.
La scelta delle aziende della grande distribuzione alimentare di aprire al pubblico anche nelle giornate festive pasquali, rappresenta “una inconcepibile insensibilità e mancanza di rispetto” verso i propri lavoratori, che in questa lunga emergenza sanitaria stanno dimostrando alto spirito di servizio verso la collettività, garantendo 7 giorni su 7 e da mattina a sera gli acquisti essenziali e comunque tutti i generi alimentari.
Confidiamo della sua attenzione e sensibilità su questo tema e porgiamo cordiali saluti.

Per CGIL, CISL E UIL
Luca Quagliotti Marco Ciani Armando Dagna

Per FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTUCS
Mario Galati, Cristina Vignolo, Francesco Di Martino