Quantcast

Nizza rinnova la viabilità del centro storico: limite dei 30 km orari e nuovi cartelli

Nizza si appresta a introdurre importanti novità nell’ambito della viabilità cittadina.

L’ultimo intervento in ordine di tempo è l’istituzione di una zona con limite di velocità fissato a 30 km orari nel centro storico, con l’obiettivo di tutelare le parti del centro abitato più frequentate dagli utenti deboli della strada, i pedoni e i ciclisti. Il tratto di strada coinvolto nella revisione dei limiti di velocità è il triangolo compreso tra via 4 Novembre, via Spalto Nord e piazza Garibaldi (l’intero anello della piazza).

Il Comune ha deciso di operare parallelamente anche una revisione della cartellonistica: i cartelli dei limiti di velocità saranno più piccoli e meno invasivi, come quelli già posizionati in via Pio Corsi, nell’ottica di un miglioramento complessivo del decoro urbano. Previsto anche un intervento di sostituzione dei cartelli odonomastici: al posto di quelli attuali saranno posizionate nuove targhe in ceramica con il logo del comune (sul modello di quelle attualmente presenti in via Santa Giulia).

Appuntamento importante venerdì prossimo nel mondo della scuola. Alle ore 10:30 presso la scuola media C. A. Dalla Chiesa si svolgerà la cerimonia del The Tree Day (il Giorno dell’Albero) nell’ambito dell’iniziativa Erasmus “For the love of Nature”. Il progetto nasce dalla sinergia degli Assessorati alla Cultura, all’Ambiente e alle Politiche agricole di Nizza con i docenti Elisa Piana, Teresio Alberto ed Emilio Gatti e vede coinvolti gli alunni del corso E della scuola media. I ragazzi reciteranno alcune letture in inglese e in italiano e suoneranno alcuni brani a tema, con lo scopo di avvicinarsi a tematiche attuali e significative come le politiche green e l’utilizzo consapevole di nuove fonti energetiche.

Continuano le iniziative di solidarietà da parte dei cittadini nicesi: grazie alla generosità della popolazione è stato raccolto un fondo di 7000 euro da destinare a chi è stato duramente colpito dalla crisi sanitaria. È possibile fare domanda per ottenere parte del contributo fino a esaurimento fondi: a tale scopo sarà presto pubblicato un bando sul sito del Comune (costituirà condizione imprescindibile per entrare in graduatoria avere un ISEE non superiore a 7500 euro).

Infine, il fronte dell’emergenza sanitaria non porta con sé grandi variazioni rispetto alla fotografia della settimana scorsa: 21 i positivi, di cui 2 ricoverati in ospedale, 32 le persone in isolamento (tra cui 12 ragazzi di una classe di scuola media in quarantena), ma nessun nuovo positivo riscontrato nelle RSA. 122 i tamponi effettuati negli ultimi sette giorni in città, in lieve calo rispetto al dato precedente.