Quantcast

Lezione-spettacolo sul mondo del “gaming” all’Istituto Pellati di Nizza Monferrato e Canelli

Il percorso formativo è realizzato sotto l’ombrello del programma Diderot della Fondazione CRT

Martedì 2 febbraio 2021 sei classi degli indirizzi AFM, SIA, TURISMO e CAT dell’Istituto Pellati hanno seguito una lezione/spettacolo sull’industria dei videogiochi.

E’ il terzo anno consecutivo che la linea progettuale “Rendere possibile un’impresa impossibile” del programma Diderot della Fondazione CRT viene svolta nelle aule di Nizza Monferrato e Canelli dell’Istituto Pellati.

Nel 2019 il focus della lezione è stato posto sul comparto industriale della moda con le sue implicazioni commerciali e di sostenibilità.

Nel 2020 si sono esaminate le prospettive ipertecnologiche e ambientali della mobilità delle persone.
Nel 2021 è stata l’industria dei videogiochi ad essere posta sotto il microscopio per poterne analizzare gli aspetti creativi, di marketing, etici ma anche quelli connessi con la dipendenza (game-addiction).

Il percorso formativo è realizzato sotto l’ombrello del programma Diderot della Fondazione CRT in collaborazione con la Cooperativa Pandora ed è ideato da Mario Acampa, attore, regista e autore.

Gli alunni della 2BR, della 4AR, della 4BR, della 5AG, della 5BR e della 5CT sono stati coinvolti in una lezione-spettacolo sul mondo del “gaming” dal formatore Matteo Macchio.

Ovviamente la lezione non è stata tenuta con il formatore in presenza come in passato ma, a causa della emergenza sanitaria, attraverso una piattaforma per videoconferenze.

Alla lezione è collegata l’opportunità di approfondire l’esperienza sul settore dei videogiochi attraverso una specifica attività valida come PCTO (percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento).