Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Il Tri-angolo di Mengozzi

Il Tri-angolo di Mengozzi: Il compositore ornitologo

Più informazioni su

Secondo appuntamento del 2021 con la rubrica mensile che arricchisce le proposte per i lettori di Atnews.it.

Il compositore ornitologo

Quella di Olivier Messiaen è senza dubbio una delle più singolari figure nella storia della musica.

Nato ad Avignone nel 1908, fu compositore, organista e pianista, oltre ad essere annoverato fra i più importanti didatti del secolo scorso. Dalla madre, la poetessa Cécile Sauvage, ereditò il talento per la scrittura al punto da firmare egli steso la quasi totalità dei testi messi in musica. Ciò che colpisce di questo musicista personalità poliedrica profondamente influenzata dal misticismo cristiano ed al tempo stesso capace di aprirsi alle culture extraeuropee e allo studio della natura, eletta a fonte primaria di stimolo per la creazione musicale. Il compositore francese si dedicò in modo assiduo allo studio del canto degli uccelli, non solo quelli europei, ma anche delle specie esotiche; egli ascoltava le modulazioni di quei canti, i ritmi spesso rapidissimi, annotava e poi trascriveva inserendo direttamente nelle proprie opere la meraviglia di cui ci dispensa la natura coi propri suoni.

Con pari dignità troviamo nelle opere di Messiaen coesistere il canto degli uccelli trasfigurato in musica, gli influssi dell’interesse per le culture esotiche, i ritmi non retrogradabili ricavati dallo studio della musica indiana, le tecniche seriali, l’attrazione per i colori ed un misticismo d’impronta cristiana assolutamente sincero: un sincretismo che rappresenta un unicum nel panorama della musica del Novecento.

Fabio Mengozzi

“Il Tri-angolo di Mengozzi” prende spunto da un intervento sul nostro quotidiano del musicista astigiano di fama internazionale Fabio Mengozzi, compositore, pianista, direttore d’orchestra e docente di musica, in seguito ai fatti di Corinaldo (clicca QUI).

L’obiettivo della rubrica è quello, sempre nel massimo rispetto delle scelte musicali di tutti, di fornire con nozioni semplici un punto di vista alternativo da quello che offrono ogni giorno i media, di educare ed indirizzare i giovani alla musica profonda, spirituale, in modo da ampliare le possibilità di scelta nell’ascolto della musica.

 

Più informazioni su