Quantcast

Asti, prosegue all’Ufficio elettorale del Comune la raccolta di firme alla proposta di legge antifascista

Prosegue con un numero crescente di adesioni la raccolta di firme sotto la proposta, lanciata nelle scorse settimane dal sindaco di Sant’Anna di Stazzema, Maurizio Verona, per la presentazione al Parlamento di una Legge antifascista di iniziativa popolare, avente lo scopo di perseguire l’esposizione di simboli inneggianti al fascismo e al nazismo, anche sotto la veste apparentemente innocua di gagdet e oggettistica varia. Un fenomeno sempre più diffuso e finora colpevolmente sottovalutato.

Dopo i due turni di raccolta presso il banchetto allestito sotto i portici di piazza Alfieri da un gruppo di cittadini, il consigliere comunale Mauro Bosia con la collaborazione dell’Anpi, è sempre possibile firmare la proposta l’Ufficio elettorale del Comune di Asti in via De Amicis 8 (ogni martedì e giovedì dalle 14,30 alle 16,30) o presso i Comuni dell’Astigiano che hanno ricevuto nei giorni scorsi i necessari moduli. In relazione alle disponibilità degli organizzatori, il banchetto sarà nuovamente allestito in alcuni fine settimana prima del 31 marzo, termine di scadenza per la raccolta.

Il testo della proposta di legge (2 articoli in tutto) è consultabile sul sito www.anagrafeantifascista.it.