Quantcast

A Villanova d’Asti un confronto online tra Amministrazione e agricoltori sulla cura dei fossi

“Ai conduttori dei terreni adiacenti alle strade è fatto obbligo di mantenere l’efficienza e la funzionalità dei fossi stradali costituenti la rete di sgrondo superficiale delle acque e dei canali laterali delle strade”.

Così si legge in un avviso firmato dal sindaco di Villanova d’Asti, Christian Giordano, e rivolto agli agricoltori.

Per fare il punto sulla questione l’Amministrazione comunale ha organizzato un incontro online per venerdì prossimo, 26 febbraio, alle 20.45, alla presenza del primo cittadino, dell’assessore alla Viabilità, Giuliano Margari, del consigliere delegato all’Agricoltura, Davide Pavesio e del Comandante di Polizia Locale, Eusebio Gamba, Obiettivo: confrontarsi con gli agricoltori al fine di sensibilizzarli nella cura dei fossi per la regimentazione delle acque. Sarà un momento per affrontare altre tematiche legate a mondo rurale.

Secondo quanto scritto da Giordano sull’avviso gli agricoltori devono:  provvedere alla conservazione del fosso stradale adiacente al terreno; mantenere le ripe dei fossi e dei canali in stato tale da impedire franamenti dei terreni e l’ingombro del fosso stesso; mantenere i fossi stradali liberi da vegetazione e da qualsiasi altro materiale che possa impedire il naturale flusso delle acque; conservare la profondità, l’ampiezza e la pendenza dei fossi ed a provvedere al ripristino delle dimensioni originali dell’alveo, nell’eventualità che queste siano state modificate; non modificare il percorso dei fossi così da provocare conseguenze negative al libero flusso delle acque; non sporcare o insozzare la strada e le sue pertinenze.

“In caso di totale o parziale inosservanza delle predette prescrizioni è facoltà del Comune provvedere al ripristino dello stato preesistente ed all’addebito delle spese sostenute a carico di chi vi era tenuto, fatta salva l’applicazione delle sanzioni previste dal Codice della strada (da 173 a 694 euro) e dai regolamenti comunali (da 25 a 500 euro)” si legge ancora nell’avviso.

L’incontro si svolgerà online collegandosi al seguente link: https://global.gotomeeting.com/join/331132133