Quantcast

A Villafranca d’Asti minoranza ridotta in Consiglio dopo le rinunce dei candidati

Soltanto uno dei tre posti rimasti vacanti, in Consiglio comunale a Villafranca, dopo le dimissioni di Antonio Cirone (ex capogruppo), Alessandro Scovero e Chiara Berardi è stato ricoperto nella seduta di ieri sera trasmessa in video conferenza.

Emanuele Mastromonaco rappresenterà “Tradizione Innovazione Futuro” con Natale Ferrari.
Non sarà possibile assegnare gli altri due posti perché la lista ha esaurito i candidati: lo ha spiegato, durante i lavori, la sindaca Anna Macchia nel comunicare la decisione di Daniela Chiappara, Valeria Gaggioli, Mauro Graziano, Manuela Marazzani e Ivo Pesato di rinunciare alla sostituzione dei consiglieri dimissionari. La stessa scelta era stata adottata, nelle settimane scorse, dai primi tre non eletti in Consiglio: Massimiliano Antonucci, Elisa Audenino, Gianluca Cognolato.

La ridotta rappresentanza dell’opposizione non inficerà i lavori del Consiglio: “Il nostro organo collegiale continua nella propria funzione istituzionale” ha evidenziato Macchia a conclusione di una seduta durata appena quindici minuti: le surroghe erano infatti l’unico punto all’ordine del giorno.